Frode fiscale nella logistica per la grande distribuzione: sequestri per oltre 1 milione di euro

L’importo oggetto del sequestro è pari all’IVA indebitamente compensata con questo sistema fraudolento nel periodo 2018-2019: tre gli indagati di cui uno residente in Romagna

I militari della guardia di finanza di Padova hanno dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo di 1.158.000 euro emesso dal gip del Tribunale di Padova nell’ambito di un procedimento penale riguardante una frode fiscale messa in atto sfruttando il meccanismo dell’accollo dei debiti tributari, da una società patavina che opera nel settore della logistica per la grande distribuzione.

La frode

L’Autorità Giudiziaria patavina, ritenendo solido il quadro indiziario emerso dagli elementi raccolti dalle Fiamme Gialle, ha anche disposto l’esecuzione di perquisizioni nella sede della società, nel frattempo trasferita prima nella Provincia di Novara e successivamente a Roma, nonché nel domicilio dei due amministratori di diritto e dell’amministratore di fatto della stessa, residente nella provincia di Ravenna. L’indagine è partita da un input della direzione provinciale di Padova dell’Agenzia delle Entrate che aveva individuato una società che a partire dal 2018, per ottemperare ai propri debiti tributari, aveva iniziato a utilizzare in compensazione crediti tributari di terzi risultati poi inesistenti. L’importo oggetto del sequestro è pari all’IVA indebitamente compensata con questo sistema fraudolento nel periodo 2018- 2019. Le ulteriori indagini eseguite dal Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Padova, sotto la direzione della locale Procura della Repubblica, hanno consentito di individuare, quale dominus della frode, un dipendente della società oggetto d’indagine, risultato essere l’amministratore di fatto della stessa, che ha architettato le condotte evasive anche grazie all'aiuto di prestanome. I risultati raggiunti sono la testimonianza dell’azione di contrasto alle frodi fiscali svolta dalla Guardia di Finanza, nella sua veste di polizia economico-finanziaria, con l’obiettivo di garantire le entrate erariali e la tutela della legalità, in favore degli imprenditori onesti e dell'intero sistema produttivo nazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formaggi a Villa Contarini, giardini aperti, visite, spettacoli e sagre: il weekend a Padova

  • Live - Covid nelle scuole, già oltre 15 le classi isolate in tutta la provincia

  • Clienti nel magazzino per sniffare cocaina tra una portata e l'altra: ristoratore in manette

  • Focolaio del Torresino: una persona positiva tenta la fuga, le forze dell'ordine lo bloccano (Video)

  • Covid, Uls 6 Euganea: 10 scuole con casi di Covid, la situazione aggiornata

  • Riceve il reddito di cittadinanza pur possedendo un'azienda e diverse auto: denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento