Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Denunciò i colleghi, ma anche lui vendeva al mercato falsi "km 0"

Nei guai un agricoltore di Pozzonovo. Da una sua denuncia era partita l'indagine della forestale. Il suo era il banco più fornito: acquistava al Mercato agroalimentare di Padova (Maap) in corso Stati Uniti

I prodotti acquistati al Maap spacciati per "km 0" di produzione propria (fonte: Guardia Forestale di Padova)

Un imprenditore agricolo di 47 anni, residente a Pozzonovo, è stato denunciato per frode nell’esercizio del commercio, dal personale del comando provinciale di Padova del corpo forestale, per aver venduto nei mercati a "Km 0" come di propria produzione, prodotti ortofrutticoli acquistati altrove da grossisti.

COLDIRETTI: "Danno d'immagine, pronti a costituirci parte civile"

DENUNCIÒ I COLLEGHI. Già la scorsa primavera, i forestali avevano avviato indagini per verificare la provenienza della merce esposta sui banchi dei mercati agricoli e, a farne le spese, erano stati alcuni agricoltori che, a seguito di pedinamenti e perquisizioni, erano stati sorpresi a vendere come propri prodotti ortofrutticoli che, in alcuni casi, avevano anche origine estera. Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Sergio Dini, sono partite dopo un esposto di alcuni commercianti dell’Alta padovana e successivamente avevano subito una accelerazione a seguito di una denuncia presentata alla forestale dall’agricoltore di Pozzonovo che descriveva le condotte illecite di altri agricoltori presenti nei mercati a "Km 0" di Mejaniga di Cadoneghe, Cittadella, Vigodarzere e di Padova in piazza de Gasperi.

BANCO "TROPPO" FORNITO. Il personale del comando provinciale di Padova, dopo aver concluso le indagini nei confronti di questi agricoltori, culminate con il blitz della scorsa primavera, ha proseguito con ulteriori approfondimenti nei mercati ed anche nei confronti del denunciante. Ignaro degli ulteriori accertamenti, gli uomini della forestale avevano riscontrato sul suo banco la presenza di una esagerata varietà di prodotti ortofrutticoli rispetto a quella proposta dagli altri agricoltori. Il quarantasettenne di Pozzonovo aveva, nei mercati che frequentava, sempre il banco più fornito, con notevole riscontro in termini di clientela e di guadagni.

FACEVA LA "SPESA" AL MAAP. Pedinamenti serrati hanno permesso agli inquirenti di accertare che l’imprenditore agricolo, nel giorno precedente il mercato agricolo, si recava sistematicamente al Mercato agroalimentare di Padova (Maap) in corso Stati Uniti, dove si riforniva di una notevole quantità e genere di prodotti ortofrutticoli. È stato poi appurato che i prodotti venivano esposti sul banco come di propria produzione. Giovedì pomeriggio, in seguito a perquisizione, la forestale è entrata nell'azienda agricola ed ha potuto porre fine alle condotte fraudolente dell'agricoltore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denunciò i colleghi, ma anche lui vendeva al mercato falsi "km 0"

PadovaOggi è in caricamento