menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fsp Polizia: «Massima solidarietà alla polizia municipale di Padova»

«Ci si dimentica ormai troppo spesso che a fronteggiare una recrudescenza criminale sempre più spregiudicata e violenta non vi siano oggi che quegli stessi poliziotti»

Mentre scoppia la bufera politica sull'arresto «turbolento» di uno straniero domenica a Padova, l'Fsp, tramite il vicario regionale generale Maurizio Ferrara difende l'operato dei colleghi: «Abbiamo appreso dalla stampa e da un video fatto circolare sui social dell’intervento effettuato dalla polizia municipale di Padova nella giornata di domenica nei confronti di uno straniero che in pieno centro percorreva in bicicletta un senso vietato non fermandosi neppure dopo che gli agenti gli avevano correttamente intimato l'alt».

La solidarietà

«Nella circostanza quel che più rileva non è la violazione al codice della strada quanto la strafottenza con la quale lo straniero oppone resistenza al compimento dei conseguenti doverosi atti ai quali gli operanti erano e sono per legge tenuti. Il tutto è avvenuto in pieno giorno sotto gli occhi di alcuni passanti che invece che condividere il corretto comportamento della polizia municipale si scagliava verbalmente contro di essa utilizzando ad effetto e strumentalmente frasi finalizzate a collegare l’episodio con quanto accaduto recentemente in un contesto completamente diverso negli Stati Uniti ai danni di un giovane di colore. È evidente, anche alla luce di quanto avvenuto in pieno centro a Padova, che ormai troppi dimenticando chi siano i buoni e chi i cattivi, solidarizzando pericolosamente con questi ultimi al solo scopo di mortificare l’operato delle forze dell’ordine e di quei poliziotti che faticosamente si sforzano di arginare un fenomeno ormai fuori controllo».

Recrudescenza

«Ci si dimentica ormai troppo spesso che a fronteggiare una recrudescenza criminale sempre più spregiudicata e violenta non vi siano oggi che quegli stessi poliziotti che pagano quotidianamente un altissimo quotidiano tributo di sangue per difendere la collettività. Ci si dimentica infine che la violenza e la ribellione alle regole della società civile inizia anche da episodi come questi solo apparentemente innocui quanto profondamente dettati e radicati nella mancanza di ogni rispetto per le regole che presiedono alla nostra democrazia. Fsp Padova pertanto sarà sempre al fianco di quanti, indossando una didivisa, affrontano quotidianamente il difficile compito di arginare ogni comportamento lesivo del vivere civile. Non comprendiamo questo generale senso di sfiducia nei confronti delle forze dell’ordine e non possiamo e non vogliamo oggi più che mai considerare i poliziotti come antagonisti e catalizzatori sociali su cui riversare le proprie insoddisfazioni».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento