menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due Palazzi, omicida ergastolano approfitta della licenza premio per fuggire

Da martedì scorso si sono perse le tracce di Fulvio Penco, 55enne triestino, condannato all'ergastolo nel 1986 per l'omicidio dell'insegnante 60enne Albertina Brogliati avvenuto un anno prima. Non è più rientrato in carcere dalla licenza premio per buona condotta

Un uomo che sta scontando la pena all'ergastolo per un omicidio compiuto nel 1985 è in fuga da martedì scorso, quando è uscito in licenza premio per buona condotta dal carcere Due Palazzi. Il detenuto avrebbe dovuto fare rientro in carcere la sera di sabato scorso, entro le 19. La polizia penitenziaria, non avendolo visto, ha informato immediatamente polizia e carabinieri dell'evasione.

Si tratta di Fulvio Penco, 55 anni, originario di Trieste, condannato all'ergastolo nel giugno del 1986 per l'omicidio di Albertina Brogliati, 60enne docente di storia dell'arte all'istituto magistrale di Belluno. La donna venne trovata morta la sera del 17 aprile dell'anno precedente nella sua abitazione. I sospetti ricaddero presto su Penco, all'epoca 30enne, che aveva conosciuto la professoressa mentre quest'ultima svolgeva servizio di docente volontaria in carcere.

Ad arrestarlo un mese dopo l'omicidio furono gli uomini della Polfer di Livorno che lo sorpresero sul treno regionale Grosseto-Firenze. Al momento dell'arresto Penco era armato di una pistola calibro 7.65 con il colpo in canna. L'uomo si era distinto in gioventù per simpatie negli ambienti dell'estrema destra triestina. Proprio nella città giuliana si sarebbero ora focalizzate le ricerche di polizia e carabinieri che hanno diramato una nota di rintraccio dell'ergastolano in tutta Italia

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento