Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Bovolenta

Funerale di Alberto Pittarello, il fratello Stefano: «Non riesco a perdonarti»

Molte le persone giunte nella chiesa di Sant'Agostino a Bovolenta per l'ultimo saluto al caldaista, con il parroco don Lodovico Casaro che ha invitato i presenti a «vivere le relazioni con maggiore profondità e sincerità»

Si è tenuto oggi, sabato 9 marzo, il funerale di Alberto Pittarello, il 38enne di Bovolenta che dopo aver barbaramente ucciso con cinquanta coltellate la compagna Sara Buratin (le cui esequie si erano tenute giovedì 7) si era gettato con il suo furgoncino nel fiume Bacchiglione.

Il funerale

Molte le persone giunte nella chiesa di Sant'Agostino a Bovolenta per l'ultimo saluto al caldaista, con il parroco don Lodovico Casaro che ha invitato i presenti a «vivere le relazioni con maggiore profondità e sincerità» chiedendo poi di pregare sia per Alberto che per Sara nonché per le loro famiglie. Presente in chiesa non solo la figlia 15enne della coppia nonché la madre di Sara Buratin, mentre Stefano Pittarello, fratello di Alberto, si è rivolto direttamente a lui con parole forti: «Per quello che hai fatto farò molta fatica a perdonarti. Prometto però che mi prenderò cura di tua figlia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Funerale di Alberto Pittarello, il fratello Stefano: «Non riesco a perdonarti»
PadovaOggi è in caricamento