menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furti nell'area termale, scendono in campo anche la forze di polizia

A seguito della riunione del comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica, svoltasi martedì in prefettura, il questore ha previsto l'inserimento di una decina di agenti che hanno eseguito dei controlli mirati

Procede l'attività mirata al contrasto dei furti nell'area termale a fronte dei continui furti registrati tra la fine di ottobre l'inizio di novembre. A seguito della riunione del comitato per l'ordine e la  sicurezza pubblica (presenti il prefetto Patrizia Impresa, il sindaco di Abano Luca Claudio, il commissario straordinario del comune di Montegrotto Aldo Luciano, i comandanti provinciali di carabinieri e Guardia di Finanza, delle Municipali di Abano e Montegrotto e il distretto di polizia Pd4A dei colli Euganei) svoltasi martedì in prefettura a Padova, il questore Gianfranco Bernabei ha disposto l'inserimento di alcune unità di polizia, del reparto prevenzione crimine, ad Abano e Montregrotto.

CONTROLLI. Il primo responso dell'attività svolta tra merrcoledì e giovedì, è stato di 70 persone controllate di cui una ventina con precedenti e circa una quindicina extracomunitarie. Una decina i veicoli e tre i locali pubblici: "Le palme" di via Nazioni Unite, la sala slot "Jackpot" di via Scavi a Montegrotto e la sala giochi Slot Club delle Alpi di piazza della Repubblica ad Abano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento