rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Furti su furti a bordo di bolidi rubati: fermata la banda, numerosi colpi anche nel Padovano

Entravano in azione a tarda sera, forzavano porte o finestre ed entravano nelle case prese di mira scassinando cassaforti e rubando gioielli, armi, soldi e in un caso anche un dipinto dell’artista Francesco Albani

Hanno effettuato numerosi furti in abitazione tra le province di Padova, Vicenza e Treviso, soprattutto nel primo trimestre 2019. Entravano in azione a tarda sera, forzavano porte o finestre ed entravano nelle case prese di mira scassinando cassaforti e rubando gioielli, armi, soldi e in un caso anche un dipinto dell’artista Francesco Albani, del valore di 10mila euro. Il loro "marchio di fabbrica"? Per gli spostamenti utilizzavano una potente Audi S5 scura (anch'essa rubata), con cui nella notte del 3 febbraio 2019 speronarono una "gazzella” dei carabinieri della sezione radiomobile di Bassano del Grappa pur di guadagnarsi la fuga. I responsabili, ora, sono stati individuati: i carabinieri hanno eseguito 25 provvedimenti di fermo emessi dalla procura di Monza nei territori di Sesto San Giovanni (Milano), Paderno Dugnano (Milano) e Bassano del Grappa (Vicenza). Alcuni di loro, però, risultano irreperibili sul territorio nazionale.

I fatti

A darne notizia è VicenzaToday: nella mattinata di sabato 30 maggio oltre a centinaia di migliaia di euro in contanti sono stati sequestrati anche 3 fucili, 3 pistole, 8 kg di oro ed una potente Audi RS4 di colore grigio Daytona del valore di circa 100mila euro asportata nel mese di giugno 2018 a Artogne (Brescia) in occasione di un ennesimo furto in abitazione e che è stato verosimilmente utilizzato nei mesi scorsi per analoghi furti anche in territorio veneto.

L'articolo completo è disponibile a questo link.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti su furti a bordo di bolidi rubati: fermata la banda, numerosi colpi anche nel Padovano

PadovaOggi è in caricamento