menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le immagini dell'auto dopo il furto (foto da Facebook)

Le immagini dell'auto dopo il furto (foto da Facebook)

Finestrini in frantumi e auto svaligiate: furti in serie nel parcheggio del cimitero di Abano

L'ultimo in ordine di tempo risale a mercoledì mattina, giorno di mercato, intorno alle 10. L'episodio è stato denunciato ai carabinieri, ma la vittima ha voluto anche condividerlo sulla pagina Facebook locale, come sfogo e come monito per i concittadini

Numerosi furti ai danni di auto in sosta si stanno verificando, in questi giorni, nel parcheggio davanti all'entrata del cimitero di Abano Terme.

LO SFOGO SU FACEBOOK. L'ultimo in ordine di tempo risale a mercoledì mattina, giorno di mercato, intorno alle 10. L'episodio è stato denunciato ai carabinieri, ma la vittima ha voluto anche condividerlo sulla pagina Facebook locale, come sfogo e come monito per i concittadini: "Volevo rendervi partecipe del regalino che mi hanno lasciato questa mattina nel parcheggio davanti all'entrata del cimitero di Abano. Possibile siano stati così bravi da rompere due vetri e non farsi beccare da nessuno?".

SERIE DI EPISODI ANALOGHI. Oltre ad avere danneggiato il veicolo, gli ignoti malviventi hanno anche rubato una borsa dal bagagliaio, con all'interno delle tende nuove che la proprietaria aveva appena ritirato dalla sarta. "I carabinieri mi hanno confermato che non sono la prima - scrive la donna - occhio in futuro".

UN'ALTRA TESTIMONIANZA. Il post ha suscitato l'indignazione generale, soprattutto perché episodi analoghi continuano a verificarsi: "È sucesso anche a me - scrive una donna - io avevo lasciato in auto la borsa e una valigetta da lavoro, mi hanno portato via tutto dopo avermi rotto il vetro, dai carabinieri c'erano altri tre che facevano denuncia sempre per furto nel parcheggio del cimitero".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento