menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Furto di borsa in auto

Furto di borsa in auto

Tre furti "fotocopia" in poche ore Spaccano vetro e prendono borsa

Due colpi in sequenza giovedì sera, il primo in via Cilea in zona Arcella e poco dopo in via Rizzato. Il copione si è ripetuto venerdì in via Maè, zona Due Palazzi. Prese di mira donne sole in auto oltre la cinquantina

Scatta un nuovo piano di "super sorveglianza" in città, questa volta a destare allarme a Padova sono tre furti avvenuti nell'arco di 24 ore, due dei quali in rapida sequenza, che sembrano avere la stessa matrice.  In via Cilea e in via Rizzato in zona Arcella e poi in via Maè nell'area vicina al Due Palazzi, il copione è stato lo stesso: donne sole in auto, non giovanissime, prese di mira da ladri che approfittando di una loro sosta per sfondare il finestrino e agguantare la borsa.

ALL'ARCELLA. La prima ad essere presa di mira è una 67enne che giovedì alle 20 era posteggiata in via Cilea. Il ladro è sopraggiunto all'improvviso rompendo il vetro con un pugno e arraffando la borsa sul sedile passeggero con all'interno un iPhone e una modesta cifra di denaro. Dopo il colpo il malvivente ha raggiunto di corsa un'auto guidata dal complice ed è fuggito. Un'ora e mezza dopo, non poco lontano, in via Rizzato, è stata la volta di una 49enne, rapinata sempre a bordo dell'auto non appena aveva parcheggiato per salire in casa. Stessa tecnica e bottino di 50 euro, oltre agli effetti personali contenuti nella borsetta. In entrambi i casi sono intervenuti i carabinieri.

IN ZONA DUE PALAZZI. Come riporta Il Gazzettino, un terzo colpo è stato messo a segno venerdì sera in via Maè ai danni di una 58enne che aspettava l'apertura del cancello automatico della sua abitazione. Ancora una volta un individuo si è avvicinato nell'ombra e ha spaccato il finestrino accaparrandosi la refurtiva. In tutti e tre i casi i ladri non hanno raggranellato grosse quantità di denaro, spaventando a morte però le malcapitate. Le forze dell'ordine sono a lavoro per stringere il cerchio intorno ai responsabili, che, secondi i carabinieri, almeno per i primi due casi, sarebbero gli stessi.


     


 



 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento