menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I cartelli "wanted" (fonte Facebook)

I cartelli "wanted" (fonte Facebook)

"Wanted": bersagliato, tappezza l'autolavaggio con le foto dei ladri

Cartelloni con i fotogrammi dei banditi che fanno irruzione al Centro lavaggio self di Cittadella. Nell'ufficio e su Facebook le immagini e i video delle "imprese" criminali. Gestore sconsolato: "Tornano sempre"

La scritta "wanted" e sotto le foto dei ladri in azione. La butta sul ridere Giancarlo Sabbadin, gestore del Centro lavaggio self di Cittadella, anche se, di divertente, purtroppo, c'è ben poco. L'area di autolavaggio esiste dal 2007 e, da allora, si sono susseguiti innumerevoli furti o tentati tali. Non è tanto quello che rubano il problema, anche perché, di norma, Sabbadin non lascia mai grosse quantità di denaro durante la notte, però ogni volta tocca fare la conta dei danni e quindi delle riparazioni. A questo, si aggiunge il dispiacere di sentirsi continuamente bersagliati.

"WANTED". "Ho affisso i cartelloni con i fotogrammi tagliati dai filmati delle telecamere perché tutti li vedano - spiega il titolare - ma diciamo che è più uno scherzo che non un modo per poterli incastrare: sono sempre mascherati, quindi non li si vede in volto, ma magari dagli indumenti si riesce a risalire a qualcuno. Non conto neanche più tutte le volte che sono passati di qua - continua - tra furti e tentativi, tornano sempre, e poco importa che abbia installato delle telecamere: l'ultima volta ne hanno rotte tre e spostate altre".

"TORNANO SEMPRE". L'episodio più recente risale a poco più di venti giorni fa. Ma, se si vuole avere una visione complessiva dei furti perpetrati nell'area di servizio, basta guardare la pagina Facebook "Centro lavaggio self", dove sono immortalate tutte le "imprese" dei malviventi. "Ho installato un allarme che è collegato al mio telefono - spiega Sabbadin - purtroppo, la volta scorsa avevo il cellulare silenzioso, e mi sono reso conto di cosa fosse accaduto troppo tardi".

"TANTI DANNI PER 20 EURO". Sono cose spiacevoli. Arrivano e distruggono o rubano, per lo più pochi spiccioli dai distributori: "Non è che ci sia molto da saccheggiare - racconta Sabbadin - io porto sempre via tutto alla sera, però poi fanno danni e devo pagare per sistemarli. Solo la prima volta hanno rubato molto, perché avevo lasciato dei soldi in ufficio per un pagamento, il resto delle volte portano via poco o nulla: 10, 20 euro".

"SANNO DOVE SONO LE TELECAMERE". "Credo siano dei clienti - dice ancora il gestore - o comunque qualcuno che sa dove sono posizionate le telecamere e quindi può muoversi con tranquillità". Del resto, ce n'è di gente che passa per il Centro lavaggio self di Cittadella, e non sempre è gente per bene, tanto che, sul profilo Facebook, oltre alle foto dei ladri, con l'ironia che contraddistingue Sabbadin, "spuntano" anche foto e video di un soggetto che, a quanto pare, scambia di frequente l'area relax per un bagno pubblico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento