menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La chiesa dei Santi Pietro e Paolo a Gabbiano di Comunanza

La chiesa dei Santi Pietro e Paolo a Gabbiano di Comunanza

Da Piazzola a Fermo: 240 oggetti trafugati da chiese, sette indagati Recuperata una Madonna del '700

Da un controllo in un mercatino padovano, sono scattate le perquisizioni a casa di un ex antiquario, ora hobbista, trovato in possesso di un dipinto trafugato nel 1990. Sette persone sono accusate di ricettazione

Le indagini avevano preso il via da alcuni controlli in un mercatino a Piazzola sul Brenta e hanno portato i carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale di Ancona a sequestrare 241 opere, tra cui un dipinto del Settecento raffigurante una "Madonna con bambino" (di autore ignoto), trafugato, nel giugno 1990, dalla chiesa dei Santi Pietro e Paolo a Gabbiano di Comunanza, nella provincia di Fermo.

CONTROLLI PARTITI NEL PADOVANO. Durante i controlli nel mercatino padovano, erano stati notati, tra la merce esposta e messa in vendita, degli oggetti provenienti da chiese. Il venditore è risultato in possesso di un tesserino da hobbista non rinnovato. Da qui, erano scattate le perquisizioni, che avevano portato gli inquirenti nel laboratorio dell'uomo e nella sua abitazione: qui, appeso ad una parete, è stato rinvenuto il dipinto, conosciuto come "Madonna delle Grazie". Il 70enne, ex antiquario, ora hobbista, di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), ha riferito ai miltari di evere acquistato il quadro "negli anni Novanta".

240 OPERE CHIESASTICHE TRAFUGATE. L'uomo risulta ora indagato per ricettazione, assieme ad altre sei persone: si tratta di sei marchigiani e di un abruzzese. Ulteriori accertamenti e verifiche sono tuttora in corso in Veneto, Toscana, Emilia Romagna, Umbria, Abruzzo e Puglia, per stabilire quali edifici sacri siano stati depredati dei 240 oggetti sequestrati dai carabinieri. Oltre al dipinto settecentesco, che martedì sarà restituito alla diocesi di Fermo, le indagini hanno, infatti, portato al rinvenimento di numerose altre opere, tra cui dipinti, candelieri, tabernacoli, statue ed altro materiale senza dubbio sottratto di provenienza chiesastica.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Come fare una manicure semipermanente in casa senza l’uso della lampada

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento