menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto: archivio)

(foto: archivio)

Negozi, locali, abitazioni: ladri scatenati nel weekend, cinque i colpi andati a segno

Fine settimana di razzie in provincia, con furti a Solesino, Monselice e Tombolo. Limitato l'ammontare del bottino, mentre i carabinieri stanno cercando i responsabili

Zone diverse, ai poli opposti della provincia euganea. E obiettivi diversi, dagli appartamenti ai negozi. Ma con un tratto comune: la sgradita visita dei ladri. Sono cinque i colpi commessi domenica, su cui stanno lavorando gli inquirenti dell'Arma.

Due negozi in centro

A finire nel mirino a Solesino sono stati due negozi distanti appena qualche centinaio di metri, colpiti domenica sera nel cuore del paese. Alle 22 ignoti si sono introdotti all'ElettroIdea di via Roma, portando con sé il registratore di cassa e i cento euro al suo interno. Poco dopo, sempre forzando uno degli accessi, si sono spostati all'Enoteca Gran Cuvée di via XXVIII Aprile, dove si sono accontentati di 50 euro di fondo cassa. I carabinieri, intervenuti per i sopralluoghi, stanno ora tentando di ricostruire l'arrivo e la fuga dei banditi, che con tutta probabilità sono gli stessi ad aver agito in entrambe le occasioni.

Allo store durante la notte

Scena pressoché analoga la notte tra sabato e domenica a Monselice, dove teatro del furto è stato il negozio di articoli per animali Mister Bau di via Cristoforo Colombo. Anche qui i ladri hanno approfittato della chiusura notturna per agire indisturbati, impossessandosi di qualche decina di euro lasciata nel registratore di cassa prima di scappare. Anche qui i rilievi sono stati curati dai carabinieri del paese, che stanno setacciando le immagini della videosorveglianza della zona per rintracciare i colpevoli.

Ladri nelle case

A Tombolo invece sono state prese di mira due abitazioni private di via Piave, una delle direttrici che portano verso San Martino di Lupari. Ad allertare i militari in questo caso sono stati gli stessi proprietari, un 39enne romeno e un 73enne italiano che hanno trovato i segni della sgradita visita. A casa del primo, forzando una porta, i ladri hanno trafugato un orologio di scarso valore e alcuni gioielli, dal secondo invece sono entrati attraverso il locale caldaia, intascando 360 euro in contanti e una penna Mont Blanc.

Colpo sventato al supermercato

Sono invece stati individuati e bloccati due taccheggiatori che domenica hanno tentato un furto all'interno di un negozio nell'orario di apertura. La vigilanza privata del supermercato IperCoop di Vigonza ha infatti sorpreso un 27enne e un 24enne, entrambi di Udine, mentre cercavano di uscire senza pagare diciotto bottiglie di alcolici. Fermati prima della fuga, i due hanno riconsegnato la merce del valore di 360 euro. Al termine dell'intervento in via Regia, il 27enne Q.G. e il 24enne C.F. sono stati entrambi denunciati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento