menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raffica di furti nel weekend: presi di mira boutique, supermercati e depositi

Ladri improvvisati ma sprezzanti del pericolo, che hanno richiesto l'intervento di polizia e carabinieri. Tra gli oggetti rubati cosmetici, accessori e attrezzi da giardino

Ben tre episodi di furto hanno interessato la città di Padova e la provincia, impegnando sia i carabinieri che gli agenti di polizia.

Cosmetici

Il primo intervento è stato necessario a Selvazzano, dove i militari della stazione locale sono stati chiamati al supermercato Eurospar. Una 44enne aveva rubato poco prima alcuni cosmetici nascondendoli sotto ai vestiti prima di cercare di uscire senza pagare. Fermata dalla sicurezza del negozio, la donna è stata trattenuta fino all'arrivo dei carabinieri, che l'hanno identificata in una cittadina di origine romena e denunciata per furto, restituendo poi la refurtiva del valore di circa 60 euro.

Accessori alla moda

Stessa sorte per un 22enne moldavo, ma da tempo residente a Montegrotto, che ha rimediato una denuncia per un colpo messo a segno a LaRinascente. Attorno alle 19, poco prima della chiusura, il ragazzo è entrato nel centralissimo negozio di piazza Garibaldi e ha sottratto un paio di occhiali marca Ray Ban. Il sistema di antitaccheggio lo ha però smascherato, facendo entrare in azione prima la security e poi i carabinieri che, anche in questo caso, hanno provveduto a riconsegnare l'accessorio alla boutique.

Attrezzi

Gli uomini della questura sono invece intervenuti in serata per un furto in un deposito di attrezzi, dove sono stati rubati un tagliaerba e alcuni decespugliatori. Quando i proprietari si sono resi conto dell'effrazione si sono rivolti agli agenti, che hanno subito avviato le indagini per risalire all'identità dei ladri. Un episodio analogo si era verificato la scorsa settimana in una rimessa nel comune di Gazzo, terminato con la cattura dei malviventi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento