menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furti di farmaci anti tumorali: i tre ladri assoldati dalla malavita napoletana

Le indagini si riferiscono alla sottrazione nel febbraio del 2014 di circa cinquecentomila euro tra flaconi e pastiglie destinate ai pazienti oncologici della provincia di Padova

La malavita napoletana avrebbe assoldato tre romeni per i furti in ospedale che si sono compiuti nel febbraio del 2014 in due strutture della provincia di Padova. In quei giorni furono rubati farmaci anti tumorali per poi rivenderli sul mercato nero.

I colpi

La notte tra il 9 e 10 febbraio di cinque anni fa i malviventi si intrufolarono negli ospedali di Piove di Sacco e di Monselice, portando via 500mila euro tra flaconi e pastiglie destinate ai pazienti oncologici. Sempre in quel periodo, i ladri tentarono senza poi riuscirvi, di rubare allo Iov di Padova. L’incrocio dei dati relativi ai telefonini e agli spostamenti dell’automobile del gruppo ha permesso agli inquirenti di individuare gli autori del furto e metterli in relazione con membri della malavita partenopea.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento