Un casolare abbandonato in via Po Era il "covo" di predoni e ricettatori

Tabacchi e biciclette. Tutto materiale rubato e pronto per essere rivenduto. Lunedì, due romeni di 22 e 24 anni sono stati denunciati per ricettazione a Padova. Scoperto dove tenevano nascosto il materiale

La volante della polizia davanti al casolare di via Po a Padova

Lunedì pomeriggio, alle 17.30, una volante ha notato tre persone all'esterno di un casolare abbandonato in via Po a Padova. Alla vista degli agenti, i tre individui si sono allontanati, ma sono stati raggiunti ed identificati poco più tardi.

"COVO" DI PREDONI-RICETTATORI. Si tratta di due romeni di 22  e 14 anni anni e di un albanese. I primi due sono stati denunciati per ricettazione. Uno dei due indossava uno zainetto con all'interno tredici confezioni di tabacco sigillate, mentre l'altro è stato trovato in possesso di alcuni cacciaviti. All'interno del casolare, sono state rinvenute altre confezioni di tabacco, 18 in totale con quelle trovate addosso all'uomo, e cinque biciclette in buono stato.

RICETTAZIONE. Il materiale era stato rubato per essere poi rivenduto. L'albanese, invece, è stato ritenuto estraneo ai fatti, nei suoi confronti non è quindi scattato alcun provvedimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

  • Due contagiati nel comune di Saccolongo: a scriverlo il sindaco su Facebook

Torna su
PadovaOggi è in caricamento