rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Cittadella

Furti ripetuti anche nel Padovano, refurtiva trovata in casa a Favaro: ladro in arresto

Un 39enne bloccato dai carabinieri dopo la perquisizione, per lui arresti domiciliari e braccialetto elettronico. Era già stato sorpreso in flagrante a Cittadella nel novembre scorso

Sospettato di essere l'autore di diversi furti, inchiodato dalla refurtiva in casa e dalle registrazioni delle telecamere. Nella mattinata di mercoledì i carabinieri del nucleo operativo di Portogruaro (Venezia), in collaborazione con i colleghi della stazione di Favaro Veneto, hanno dato esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare (arresti domiciliari) emessa dal Gip Monica Biasutti del tribunale di Pordenone su richiesta del Pm Umberto Vallerin.

Tentativo di furto al Tnt


La vicenda è iniziata nei primi giorni del novembre 2017, quando un dipendente della discoteca Tnt di Lugugnana, dopo la chiusura del locale, si è accorto di un’auto sospetta che si aggirava nei dintorni dello stabile e ha deciso di annotarsi il numero di targa. La mattina successiva si è scoperto che nella notte c'era stato un tentativo di scasso alla porta antipanico, ma i malviventi avevano rinunciato perché era entrato in funzione il sistema di allarme. I carabinieri hanno accertato che la macchina sospetta, una Ford Focus, era in uso ad A.S., 39enne italiano di Favaro Veneto (Venezia) con precedenti; a quel punto, dato che in zona si erano verificati altri furti ai danni di discoteche, hanno dato il via ad un'indagine approfondita nel tentativo di risalire a tutti i componenti della banda.

Primo arresto e scarcerazione


Dopo pochi giorni, il 13 novembre, lo stesso personaggio è stato scoperto in flagrante mentre commetteva un furto a Cittadella, venendo arrestato assieme ad un complice dai carabinieri della compagnia locale. È stato scarcerato pochi giorni dopo e da quel momento si è fatto più sospettoso, cambiando macchina e numero di telefono. Così i militari del nucleo operativo sono usciti allo scoperto e si sono presentati nella sua abitazione di Favaro con un mandato di perquisizione: nel garage il 39enne conservava due mixer professionali, del valore di migliaia di euro, risultati rubati alla discoteca Fabriq di Portogruaro il 22 ottobre. Non essendoci prove che fosse lui il responsabile del furto, dovrà comunque rispondere di ricettazione.

Furto in una ditta di trasporti


Sicuro, invece, il suo coinvolgimento in un altro colpo commesso il 28 ottobre ai danni della ditta di trasporti Easy Express srl di Portogruaro: in quel caso due malviventi, dopo aver infranto i vetri dei furgoni parcheggiati, avevano asportavano dall’interno batterie e attrezzatura varia. Ad inchiodare il ladro, stavolta, le telecamere che l'avevano immortalato a bordo della Focus. Mercoledì è arrivata quindi l’esecuzione della misura cautelare: il 39enne dovrà scontare gli arresti domiciliari nella propria abitazione con l'applicazione del braccialetto elettronico.

Fonte: http://www.veneziatoday.it/cronaca/ladro-discoteche-portogruaro-favaro-arresto.html

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti ripetuti anche nel Padovano, refurtiva trovata in casa a Favaro: ladro in arresto

PadovaOggi è in caricamento