menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ladri in casa, l'inquilino chiuso in camera chiama il 113: due arresti

È accaduto alle 19.30 di domenica, in via Dignano, in Arcella a Padova. I due malviventi, due croati di 31 e 23 anni, hanno capito di essere stati scoperti e hanno tentato la fuga: bloccati appena fuori dall'edificio

Credeva fossero rientrate le sue due coinquiline, ma, quando non le ha sentite rispondere al suo saluto, ha subito capito che qualcun altro si era introdotto in casa sua. La vittima, un ragazzo di 33 anni, si è chiusa in camera e ha immediatamente allertato il 113. È accaduto alle 19.30 di domenica, in via Dignano, in Arcella a Padova.

SORPRESI IN FLAGRANTE. Una volante della polizia è riuscita ad arrivare e a sorprendere i due malviventi proprio mentre stavano tentando di abbandonare l'edificio. La coppia di ladri, due croati, lei 31enne, lui di 23 anni, aveva forzato la porta dell'appartamento, credendo fosse vuoto. Una volta entrati, i due malviventi hanno capito di essere stati scoperti e hanno tentato di darsi alla fuga. I poliziotti, però, sono stati più rapidi.

ARRESTATI. Entrambi sono stati arrestati in flagranza per furto. Dall'appartamento non erano riusciti ad asportare nulla. Gli agenti hanno sequestrato loro una lamina in plastica (utile per aprire le porte che non sono chiuse a mandata) e un cacciavite, che avevano cercato di occultare dentro la volante della polizia. I due croati (con diversi precedenti per furti anche in altre province), processati lunedì mattina per direttissima, sono stati ristretti in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Come fare una manicure semipermanente in casa senza l’uso della lampada

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento