Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Portello / Via Giovanni Gradenigo

Furto in abitazione: i carabinieri bloccano 3 malviventi dopo aver rubato fucili da caccia

Si tratta di tre clandestini tunisini senza fissa dimora: Abdelkader Rhimi, classe 1981, Imed Kachroudi, classei 1982 e Abedssatar Hafidi, classe 1983

Giovedì mattina i carabinieri del Norm di Padova hanno sottoposto a “fermo di indiziato di delitto” tre stranieri, responsabili di ricettazione e detenzione abusiva di armi. Si tratta di tre clandestini tunisini senza fissa dimora: Abdelkader Rhimi, classe 1981, Imed Kachroudi, classei 1982 e Abedssatar Hafidi, classe 1983.

Furto e arresto

Tutto ha avuto inizio alle 6 quando un equipaggio del radiomobile in servizio di prevenzione è stato inviato dalla centrale operativa in via Gradenigo dove, durante la notte, era stato commesso un furto all’interno di un abitazione. Nella circostanza erano stati rubati due fucili da caccia calibro 12 con il loro munizionamento, degli utensili elettrici da lavoro e un telefono cellulare. Al termine del sopralluogo, circa mezz’ora dopo, lo stesso equipaggio è stato inviato dalla centrale operativa nella vicina via Tiepolo, dove alcuni cittadini avevano segnalato la presenza di tre soggetti che si aggiravano vicino ad alcuni garage condominiali sotterranei. I militari si sono addentrati nel seminterrato sorprendendo due dei tre individui che stavano per entrare in un magazzino, la cui porta in metallo era stata palesemente forzata.

Materiale rubato

Bloccati, è stato possibile notare un terzo nord africano disteso sopra alcuni indumenti, gettati a terra, che fungevano da giaciglio. Nel magazzino i militari hanno visto che era stata riposta in un angolo tutta la refurtiva proveniente dal furto in abitazione. Sono poi stati trovati un monopattino elettrico “Ducati Scrambler” e una borsa da donna. Quanto rivenuto è stato restituito ai proprietari mentre il resto del materiale è stato sequestrato. I tre sono stati arrestati e portati al Due Palazzi. Il magistrato Benedetto Roberti ha autorizzato la pubblicazione delle loro foto per consentire ad altre vittime di furto di rivolgersi ai carabinieri di via Rismondo per presentare denuncia.

FotoJet-7

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto in abitazione: i carabinieri bloccano 3 malviventi dopo aver rubato fucili da caccia

PadovaOggi è in caricamento