menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il bar finito nel mirino delle zingare

Il bar finito nel mirino delle zingare

Derubato, barista insegue le ladre in scooter e recupera il denaro

Il furto venerdì mattina all'"Isola Memmia" in Prato della Valle a Padova. Denunciate due zingare che, dopo aver distratto il titolare, gli hanno sottratto dalle tasche 535 euro. Lui però se n'è accorto e le ha rincorse

Dopo aver bevuto un caffé e un bicchiere d'acqua hanno iniziato a mettere le mani sui prodotti esposti al pubblico con l'intento di distrarre il barista e, al momento opportuno, sfilargli dalla tasca una mazzetta con 535 euro. La vittima però, accortasi dopo qualche minuto del furto, salita in sella al suo scooter, è riuscita a raggiungere le due ladre e a farsi riconsegnare il maltolto.

IL RACCONTO DEL BARISTA. L'episodio giovedì mattina, intorno alle 9.40, all'interno del bar "Isola Memmia" in Prato della Valle. Malcapitato protagonista il titolare, Silvano Righetto, che ricostruisce quegli attimi concitati. "Erano un'anziana, una vecchia conoscenza in quanto saranno quarant'anni che la vedo bazzicare in zona e ben nota anche alle forze di polizia, una donna incinta e una bambina - racconta il barista - Hanno consumato e pagato, poi hanno iniziato a toccare ovunque. Erano insistenti e non era la prima volta che le ammonivo. Si sono accorte che avevo i soldi in tasca e li hanno presi. Me ne sono reso conto solo qualche minuto dopo, quando dovevo prendere le chiavi dello scooter che mi serviva per spostarmi nell'altro mio bar al Santo".

L'INSEGUIMENTO IN PRATO DELLA VALLE. È a questo punto che il barista realizza di essere stato derubato e, salito in sella al motorino, parte a dare la caccia alle zingare che poco prima erano entrate nel locale. "Stavano andando verso via Luca Belludi - continua nel suo racconto Righetto - ma sono arrivato io prima, fermandomi davanti a loro, all'altezza della drogheria Preti. Hanno capito subito e senza opporre resistenza hanno tirato fuori i soldi che mi avevano appena rubato e me li hanno riconsegnati per poi allontanarsi di nuovo. Ero rimasto per tutto il tempo in contatto con la questura e, quando ho visto arrivare una pattuglia, ho detto che dovevano aver preso il tram". Gli uomini della squadra Volanti sono riusciti a rintracciare le due donne e a denunciarle in concorso per furto aggravato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento