Penetrano nell’ex mobilificio e asportano decine di chili di cavi: il colpo nella Bassa

Il furto, operato a Casale di Scodosia, è stato scoperto mercoledì 31 luglio ma potrebbe risalire a qualche giorno prima: ignoti gli autori

Hanno approfittato dello stato di abbandono del capannone. E hanno messo a segno un colpo “a due zeri”: furto di 100 chili di cavi elettrici nella Bassa Padovana. 

Il furto

Per la precisione a Casale di Scodosia, in via Liguria: a essere preso di mira un capannone artigianale in disuso che in passato veniva utilizzato per la fabbricazione di mobili e in cui ignoti - dopo aver forzato il portoncino d'ingresso - sono penetrati all'interno dell'immobile estraendo e portando via circa 100 chili di cavi elettrici per un valore non quantificato (e non coperto da assicurazione). Il furto è stato scoperto mercoledì, ma il fatto potrebbe essere stato commesso tra il 25 e il 31 luglio. I carabinieri di Casale di Scodosia indagano per cercare di risalire ai responsabili del misfatto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • Maxi-incendio ad Albignasego: a fuoco l'ex In Bloom, una persona intossicata

  • Tamponi rapidi, salgono a trenta le farmacie padovane aderenti all'iniziativa: l'elenco completo

  • Esplode l'abitazione che poi si incendia: marito e moglie perdono la vita

Torna su
PadovaOggi è in caricamento