menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lo costringono ad accostare sbarrandogli la strada per rubare soldi e documenti

Lo hanno sorpassato chiudendogli la strada, obbligandolo a fermarsi: così è iniziata la disavventura di un 56enne. I ladri hanno rotto il finestrino per rubare una scatola, poi abbandonata poco più avanti

Lo hanno costretto ad accostare per poi rompere il finestrino e lasciare la scarsa refurtiva qualche chilometro più avanti. A soccorrere il malcapitato sono stati i carabinieri di Boara Pisani, Solesino e del Norm della compagnia di Este.

I fatti

Nella notte tra domenica 20 e lunedì 21 settembre un 56enne di Stanghella percorreva via Rizzo a Solesino sulla sua Smart. Ad un certo punto una Renault grigia lo ha superato e l’ha quasi mandato fuori strada, costringendolo ad accostare. Le persone all’interno, col viso coperto da una mascherina chirurgica, sono uscite dall’abitacolo, hanno rotto il finestrino della Smart sul lato del passeggero e hanno portato via una scatola che giaceva sul sedile. Ma conteneva solo alcuni documenti e pochi euro. Un bottino così misero che è stato abbandonato poco più avanti e restituito al proprietario. Il 56enne non ha riportato ferite.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Attualità

Perquisizioni e ostacoli alle Coop: il Dap "commissaria" il Due Palazzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento