rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Portello / Ponte. Ognissanti

“Ladro gentiluomo”: restituita la forcola da gondola rubata a maggio al Parco Fistomba

L’autore del furto ha fatto ritrovare lo scalmo all’interno del Burcio Nuova Maria, a pochi metri dal precedente nascondiglio

Tutto è bene quel che finisce bene. Ma il mistero rimane. Anzi, si infittisce: sabato 2 giugno è stata ritrovata la forcola da gondola rubata circa due settimane fa al Parco Fistomba.

Il “ritrovamento”

O meglio, è stata fatta ritrovare: chi l’aveva trafugata domenica 20 maggio ha difatti utilizzato il medesimo “modus operandi” del furto. Ovvero ha aperto un varco nella recinzione del capannone (chiuso a chiave) che ripara il vecchio Burcio Nuova Maria e ha ricollocato lo scalmo dentro al barcone, a qualche metro dal precedente nascondiglio. L’incredibile epilogo della vicenda è stato svelato da Maurizio Ulliana, presidente dell’associazione TVB (Traditional Venetian Boats - Barche Venete Tradizionali), che commenta tra il soddisfatto e l’ironico: “L'aver restituito la forcola, più che un avvertimento, sembra un tentativo di riappacificazione, un pentimento che richiede un perdono, degno di figurare tra gli eventi dei Miserabili di Victor Hugo. Felicissimi per il ritrovamento i gondolieri e barcari padovani, non resta che ringraziare pubblicamente l'ignoto autore (o gli autori) per la resa del maltolto, e quanti avevano nel frattempo espresso la loro solidarietà per il danno patito. Sicuramente i misteri del Piovego non finiscono qui”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Ladro gentiluomo”: restituita la forcola da gondola rubata a maggio al Parco Fistomba

PadovaOggi è in caricamento