Colpo grosso al centro medico, nella notte spariscono strumenti per 10mila euro

Ignoti hanno messo a segno un furto in un poliambulatorio ai confini con il Vicentino riuscendo a rubare computer e varie attrezzature mediche del valore di migliaia di euro

L'ingresso del centro medico a Gazzo

Amara sorpresa venerdì mattina all'apertura del centro medico San Martino di Gazzo. I primi operatori arrivati sul posto hanno trovato gli evidenti segni della sgradita visita.

Gazzo

Durante la notte era stata divelta la finestra di un bagno, da cui i ladri (sicuramente più di una persona) sono penetrati nelle sale e negli uffici dell'ambulatorio che sorge in via Trento e Trieste in un edificio di proprietà della parrocchia. Sono riusciti ad arraffare strumenti diagnostici e informatici per un valore inizialmente quantificato in circa 10mila euro, coperto da assicurazione. Il personale, parte della cooperativa "Vento in salute" di Padova che gestisce la struttura, ha chiesto l'intervento dei carabinieri incaricati dei rilievi. Gli inquirenti hanno raccolto le immagini delle telecamere della zona per risalire all'identità dei ladri e al mezzo di trasporto che con tutta probabilità devono aver usato per portare via il bottino.

Castelbaldo

Un furto simile seppur con una refurtiva più contenuta ha coinvolto la farmacia San Francesco in via Roma a Castelbaldo. Anche in questo caso la scoperta è stata fatta venerdì mattina dalla titolare che ha trovato il vetro della porta d'ingresso sfondato. Dal negozio era sparito solo un computer portatile e sul fatto indagano i carabinieri della locale stazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

  • «Bisogna mozzargli mani e piedi»: minacce via Facebook al sindaco di Cadoneghe

  • Infarto durante l'ora di lezione a scuola: grave una studentessa di 14 anni

  • Si getta sui binari alla stazione di Padova: treni in tilt all'alba di lunedì

  • Morte cerebrale per Anna, la quattordicenne colpita da arresto cardiaco a scuola

  • Live: il primo morto in Italia di Coronavirus è un padovano, Adriano Trevisan di 78 anni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento