Non c'è pace per l'azienda: secondo furto-fotocopia in un mese. Il bottino è ingente

Ladri in azione per la seconda volta in cinque settimane in una ditta di Camposampiero. Le analogie fanno pensare alla stessa mano e al furto su commissione. Danni per 20mila euro

Dei motori nautici Yamaha simili a quelli spariti da Camposampiero (foto: archivio)

Impossibile non fare caso alla analogie dei due furti che tra novembre e dicembre hanno colpito la Seaworld Snc di via Ippolito Nievo a Camposampiero, specializzata nella vendita di barche e attrezzi per la nautica.

Il furto

Due colpi messi a segno di notte, squarciando la recinzione ma soprattutto puntando a qualcosa di molto particolare: i motori di alcune imbarcazioni. E se la prima volta si era trattato di un caso isolato, con il secondo raid all'alba di mercoledì il sospetto del furto su commissione si concretizza. É stato lo stesso titolare a presentarsi in caserma, ancora una volta, mercoledì mattina. Ai carabinieri ha spiegato di aver trovato le tracce del passaggio dei ladri che, tra le 4 e le 5, hanno divelto la recinzione sul retro del capannone. Raggiunto il piazzale hanno staccato dalle imbarcazioni tre motori nautici Yamaha, del valore complessivo di circa 20mila euro. Un lavoro accurato, eseguito con precisione e senza che alcuno riuscisse a notare i banditi in azione. Pochi i dubbi che si trattasse di più persone e che, per portare via il bottino, siano arrivati e fuggiti a bordo di un furgone o di un mezzo voluminoso.

Il precedente

I carabinieri, eseguito il sopralluogo, hanno dato il via alle indagini. Indagini che si collegano a quelle già aperte lo scorso 10 novembre, quando la Seaworld fu protagonista di un fatto analogo. Quella notte erano infatti spariti in modo del tutto identico altri tre motori attaccati alle barche parcheggiate, di marca Suzuki.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

  • Infarto durante l'ora di lezione a scuola: grave una studentessa di 14 anni

  • Si getta sui binari alla stazione di Padova: treni in tilt all'alba di lunedì

  • Morte cerebrale per Anna, la quattordicenne colpita da arresto cardiaco a scuola

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto. Zaia «Pronti a misure drastiche»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento