Furto sacrilego in parrocchia, dalla canonica spariscono migliaia di euro

Dallo studio di un parroco dell'Alta Padovana sono stati trafugati circa tremila euro in contanti approfittando di una momentanea assenza del religioso e forzando la porta d'ingresso

(foto: archivio)

Pochi minuti, l'assenza del parroco e il colpaccio è andato a segno.

Il furto

Risalirebbe alla mattinata del 19 maggio il furto commesso ai danni di don Federico, parroco di Silvelle e Sant'Ambrogio di Trebaseleghe. Il prelato si è rivolto ai carabinieri per denunciare un'effrazione all'interno del suo studio sito nella canonica dove, tra le 10 e le 11, qualcuno sarebbe riuscito a forzare la porta. Una volta dentro è scattata la razzia, conclusasi con la sparizione di circa tremila euro in contanti che erano parte del fondo cassa parrocchiale. Gli inquirenti sono ora al lavoro per ricostruire i passaggi nella zona nei momenti in cui è stato commesso il colpo per cercare di dare un nome e un volto al responsabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento