Doppio colpo nella notte: i ladri tornano in azione a distanza ravvicinata

La notte tra martedì e mercoledì a essere presi di mira sono stati un'azienda e un bar della zona industriale. Undici i locali saccheggiati in dieci giorni nell'area est del capoluogo

(foto: archivio)

Sono due i furti messi a segno da ignoti nel corso della notte tra martedì e mercoledì. Sono stati segnalati a quattro ore di distanza l'uno dall'altro, ma in almeno un caso le modalità sono analoghe a quelle registrate nei giorni scorsi.

In azienda

Alle 2 una pattuglia della Squadra volante è intervenuta al civico 9 di via della Regione Veneto, dove ha sede Fip Articoli Tecnici Srl che produce materiali per l'edilizia e l'industria.In fase di sopralluogo è stato appurato che i ladri avevano forzato il cancello principale, probabilmente con l'intento di parcheggiare all'interno un furgone o un mezzo capiente per caricarvi il bottino. Poi erano penetrati dentro lo stabile manomettendo una serratura e agendo indisturbati. Mercoledì pomeriggio gli inquirenti stavano ancora cercando di stimare, insieme al titolare che ha poi sporto denuncia, l'ammontare dei danni e della refurtiva.

Al bar

Ed è stata una spaccata in piena regola a richiamare i poliziotti in zona alle 6.30, a meno di tre chilometri di distanza. Al momento dell'apertura mattutina i gestori del ristorante bar Buon Appetito al 63 di via Uruguay hanno infatti scoperto lo scempio risalente con tutta probabilità a qualche ora prima. Il vetro inferiore della porta d'ingresso era in frantumi e dall'interno erano spariti circa 200 euro di fondo cassa. Il ladri hanno rovistato nel locale, senza però trovare altri oggetti di valore da rubare. Come riportato dai titolari l'allarme non sarebbe scattato perché la sera precedente non era stato inserito.

Periodo nero

Quest'ultimo colpo ricorda in tutto e per tutto gli altri fatti analoghi che dalla notte del 25 agosto hanno flagellato altri nove locali tra la Stanga e corso Primo Maggio. Tutti colpi commessi nel giro di pochi minuti nel cuore della notte, colpendo a tappeto gli esercizi di varie zone a est della città. Solo una tabaccheria di via San Crispino si era salvata dall'effrazione perché i ladri erano stati messi in fuga dall'arrivo dei carabinieri.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Stragi del sabato sera, maxi servizio di repressione in provincia: più di 200 persone controllate

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

Torna su
PadovaOggi è in caricamento