menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ladro maldestro si finge un operaio ma resta intrappolato dal cancello

Con un furgone ha tentato di rubare gli alimentatori di due ripetitori telefonici ma la chiusura automatica della recinzione lo ha fatto scoprire da un residente che ha dato l'allarme

Un curioso arresto quello messo a segno dalla polizia, con un aspirante ladro che non ha fatto i conti con un cancello fin troppo efficiente.

L'avvistamento

La zona è quella di Salboro, periferia sud di Padova. Lunedì pomeriggio un uomo che vive in zona è andato a controllare una sua proprietà lungo via Bembo, all'altezza della palestra. Arrivato in prossimità del terreno, sulle prime non ha prestato molta attenzione al furgone bianco parcheggiato nella zona dei due ripetitori telefonici. Gli impianti appartenenti alle società Wind e Telecom servono moltissime utenze e capita spesso che tecnici e operai siano lì per le manutenzioni.

Il piano andato a monte

Dopo qualche minuto l'uomo ha però capito che qualcosa non andava: la persona a bordo del mezzo non riusciva ad aprire il cancello per uscire e il suo comportamento nervoso lo ha insospettito tanto da avvisare la polizia. Sospetto fondato, perchè quando la volante è arrivata sul posto ha scoperto che quello imprigionato non era un manutentore ma un ladro.

Furto insolito

Curioso anche il bottino, costituito dalle batterie salvavita che alimentano i ripetitori. Merce costosa ma soprattutto inusuale, che porterà gli agenti a indagare a fondo. Perquisito e identificato, il 54enne napoletano alla guida del furgone è stato arrestato in flagranza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento