Cronaca Via Emilia Romagna

Refurtiva già accatastata, ma i ladri vedono i carabinieri e fuggono

Sabato notte, ignoti hanno tentato di asportare sbarre in ottone dall'azienda Mimet, in via Emilia Romagna a Villatora di Saonara. Alla vista dei militari, i banditi si sono spaventati e hanno rinunciato all'intento

La sede della Mimet a Villatora

Avevano già accatastato una montagna di sbarre in ottone, pronte per essere caricate. A scombussolare i piani dei malviventi, una pattuglia del nucleo operativo del Norm, di passaggio nella zona. In preda al panico, i ladri hanno rinunciato all'intento e abbandonato la refurtiva, dileguandosi all'istante. L'episodio è avvenuto sabato notte, alla ditta Mimet, con sede in via Emilia Romagna a Villatora di Saonara.

LO SCORSO GIUGNO. L'azienda, che si occupa della produzione di accessori metallici su disegno per la calzatura e la pelletteria, era già stata protagonista, lo scorso giugno, di un devastante incendio. Un fulmine si era abbattuto sull'edificio, scatenando un rogo che aveva provocato danni ingenti alla struttura. C'erano voluti venti uomini dei vigili del fuoco per domare le fiamme, all'opera da mezzanotte fino al mattino.

IL TENTATO FURTO. Sabato notte, i fari dell'auto dei carabinieri hanno sventato un secondo infelice episodio a pochi mesi di distanza dal primo. I malviventi erano riusciti ad asportare dall'interno 1,3 chilogrammi di sbarre in ottone di diverso diametro. La refurtiva era stata sistemata all'ingresso della ditta. I delinquenti l'avrebbero poi caricata sul mezzo con cui erano arrivati fin lì. Alla vista dei militari, però, i criminali hanno preferito sgomberare il campo e darsi alla fuga.

LE INDAGINI. I carabinieri hanno effettuato un sopralluogo, accertando che i ladri si erano introdotti nell'edificio dopo avere forzato un cancello. Nulla sembrerebbe mancare all'appello. Proseguono le indagini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Refurtiva già accatastata, ma i ladri vedono i carabinieri e fuggono

PadovaOggi è in caricamento