Cronaca Cave / Via Pioveghetto

Ladri in piscina tentano la fuga e aggrediscono carabinieri: arrestati

Due giovanissimi di origini marocchine sono stati sorpresi a rubare all'interno degli impianti sportivi "Nuoto 2000", in via Pioveghetto a Padova. Ne è nato un inseguimento: furto aggravato e resistenza

I carabinieri dell'aliquota Radiomobile di Padova sono intervenuti, nel tardo pomeriggio di venerdì, agli impianti sportivi "Nuoto 2000", in via Pioveghetto, dove due giovani di origini marocchine, Rachid M., 21 anni, residente a Masi, e Yassina Z., 20 anni, residente a Canda, nel Rodigino, sono stati sorpresi a rubare uno zaino contenente alcuni telefoni cellulari, documenti di identità e denaro contante di proprietà di quattro avventori.

FURTO, INSEGUIMENTO E AGGRESSIONE. I fatti risalgono alle 18. I due malviventi, scoperti dal personale della struttura, hanno tentato di darsi alla fuga. Ne è nato un inseguimento, finito con l'arrivo dei militari, che hanno bloccato e arrestato per furto aggravato in concorso e resistenza a pubblico ufficiale i due ventenni. Sono stati, infatti, momenti molto concitati, in cui i due delinquenti non hanno esitato a strattonare gli uomini dell'Arma nel tentativo di evitare le manette.

ARRESTATI. Gli arrestati sono stati accompagnati nelle camere di sicurezza, in attesa del processo con rito direttissimo, fissato per domenica mattina. La refurtiva è stata recuperata e restituita ai proprietari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri in piscina tentano la fuga e aggrediscono carabinieri: arrestati

PadovaOggi è in caricamento