menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il santuario depredato

Il santuario depredato

Sorpreso a rubare elemosine al santuario: arrestato un 63enne

L'uomo, un padovano, è stato sorpreso mentre con un metro rivestito di bioadesivo all'estremità cercava di saccheggiare la cassetta delle offerte. I fatti si sono consumati a Crespano del Grappa, nel Trevigiano

Con un attrezzo artigianale cercava di rubare il denaro contenuto all’interno della cassetta delle offerte. Non si è accorto, però, che dietro di lui ad osservarlo c’erano i carabinieri, che lo hanno colto di sorpresa. È finito nei guai un 63enne padovano, con precedenti specifici, scoperto mentre tentava di mettere a segno un furto.

RUBA LE OFFERTE. I fatti si sono consumati all’interno del santuario “Beata Vergine Maria del Covolo” di Crespano del Grappa. L’uomo aveva puntato la cassetta delle offerte ed è stato visto mentre estraeva il denaro (per un valore di 92 euro), servendosi di un metro flessibile modificato all’estremità con del nastro bioadesivo.

DENUNCIATA UNA COMPLICE. Di fronte all’evidenza, nei suoi confronti sono scattate le manette. E nei guai è finita anche una 51enne compaesana, anche lei con precedenti, che è stata ritenuta una complice. Con lei aveva numerosi blister per il confezionamento delle monete, nastro bioadesivo e un paio di forbici. Tutto il necessario per commettere il furto. La donna è stata denunciata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento