rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Porta Trento Sud

Anziana apre a un falso addetto Enel: il giovane la deruba dei lingotti d'oro

Nuovo caso in città di truffa ai danni di una persona ultraottantenne. Il bandito, che avrebbe agito da solo, è entrato in azione martedì mattina nella zona Ovest della città

L'aspetto rassicurante, il cartellino, un presunto e pericoloso problema agli impianti di casa: è l'insieme di elementi su cui ha fatto leva l'artefice dell'ennesima truffa del finto tecnico, costata diverse migliaia di euro a una 84enne residente in zona Palestro.

Il raggiro

L'anziana martedì mattina si è trovata sul cancello di casa un giovane uomo, che le ha mostrato un tesserino da dipendente dell'Enel. Spacciandosi per un professionista, le ha detto di dover urgentemente controllare l'impianto elettrico ma soprattutto quello idraulico per assicurarsi che l'acqua non fosse contaminata da sostanze pericolose. La donna impaurita lo ha fatto entrare e lo ha guardato armeggiare tra tubi e rubinetti. A quel punto il bandito ha lanciato la stoccata finale, convincendo la vittima a raccogliere tutti gli oggetti di valore e riporli nel frigorifero dentro un sacchetto. La scusa era non farli rovinare con le esalazioni, mentre invece è poi riuscito ad arraffare il bottino con facilità.

Il furto

La donna ha recuperato alcuni lingotti d'oro da 100 grammi ciascuno, tre o quattro secondo quanto lei stessa ha riferito alla polizia, sistemandoli nell'elettrodomestico. Solo dopo che l'uomo se n'era andato l'84enne si è resa conto della sparizione dell'oro. Gli agenti della questura l'hanno ascoltata raccogliendo un identikit del truffatore, che avrebbe circa 35 anni, mentre stanno cercando di recuperare i lingotti rubati, il cui valore oscilla tra 13mila e 18mila euro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziana apre a un falso addetto Enel: il giovane la deruba dei lingotti d'oro

PadovaOggi è in caricamento