menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gaetano Musella, trovato morto ex calciatore del Napoli e del Padova

Il cadavere è stato scoperto lunedì da un turista tedesco a Finale Ligure. L'esame esterno del cadavere non avrebbe evidenziato lesioni tali da far pensare a un'aggressione. Nel '78-'79 giocò in maglia biancoscudata

Indossava una maglietta, un paio di ciabatte da mare ed era senza pantaloni. È stato rinvenuto così, lunedì poco dopo l'ora di pranzo, il cadavere di Gaetano Musella, 53 anni, ex attaccante del Napoli - sua città natale - ed ex allenatore della Sanremese.

NESSUN ELEMENTO SOSPETTO. A scoprirlo è stato un turista tedesco che si trovava sulla scogliera di Caprazoppa, a Finale Ligure in provincia di Savona. Lo straniero ha chiamato i carabinieri che hanno compiuto un sopralluogo in tutta la zona senza però trovare elementi sospetti. L'esame esterno del cadavere compiuto dal medico legale non avrebbe evidenziato lesioni tali da far pensare a un'aggressione. La salma è stata trasferita all'obitorio per l'autopsia.

GIOCÒ NEL PADOVA. Dopo aver debuttato in serie A con la maglia azzurra, appena diciottenne, nella stagione 77-78, nel campionato successivo fu mandato in prestito al Padova dove giocò 23 partite segnando 8 gol. Attaccante di piede destro, era un calciatore dotato di estro, fantasia, velocità e buona tecnica di base, tutte doti che metteva maggiormente in evidenza quando veniva schierato sul fronte destro dell'attacco. Tornato a Napoli l'anno successivo, compagno di una squadra che contava tra i suoi campioni Ruud Krol e Giuseppe Damiani ed era allenata da Rino Marchesi, giocò con la maglia azzurra per tre stagioni consecutive, totalizzando complessivamente 67 presenze e segnando 13 gol. Gli anni migliori furono per lui gli ultimi due vissuti a Napoli, con la squadra che arrivò terza e poi quarta in classifica e disputò anche la Coppa Uefa. Dall'anno successivo cominciò a girare in varie squadre italiane ed in varie categorie (Catanzaro, Bologna, Nocerina, Ischia Isolaverde, Palermo, Empoli, Juve Stabia). Concluse la carriera agonistica nei Dilettanti, giocando nel Latina nella stagione 1995-96. Tra il 1980 ed il 1982 fu convocato 7 volte nella Nazionale Under 21 e con la maglia azzurra segnò anche un gol. Conclusa l'attività di calciatore, Musella intraprese la carriera di allenatore, dapprima nelle giovani del Napoli e poi cambiando diverse panchine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento