menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il blitz della Finanza questa mattina all'alba

Il blitz della Finanza questa mattina all'alba

Galliera, frode fiscale con false fatture: arrestato consulente

Nell'operazione della Finanza di Bassano per l'emissione e l'utilizzo di fatture per operazioni inesistenti ad aziende di tutt'Italia è finito anche il rappresentante 45enne padovano di una società estera che faceva da tramite per "ripulire" i soldi

Sono 3 le perquisizioni, finalizzate a 1 arresto, compiute nelle prime ore dell'alba di stamattina dalla Guardia di Finanza di Bassano del Grappa a Galliera Veneta, nel padovano, in merito all'operazione che ha consentito di portare allo scoperto una frode fiscale basata sull'emissione di fatture false nel campo di consulenze e prestazioni fittiziamente erogate a partire da Bassano.

L'ARRESTATO PADOVANO. In manette è finito un consulente 45enne residente a Galliera e rappresentante di una delle società estere incaricate di intricare la matassa del giro illecito di soldi e di “ripulire" questi ultimi.


EVASIONE IMPOSTE REDDITI E IVA. La frode fiscale si aggira nel complesso sui 10 milioni di euro. Tra il Veneto, la Lombardia e il Lazio sono 5 gli arresti e oltre 50 perquisizioni portate a termine stamattina. Le indagini, coordinate dal pm bassanese Pipeschi, hanno consentito ai finanzieri di accertare che un indagato, avvalendosi di tre società di comodo prive di strutture operative, facenti capo formalmente a prestanome, emetteva fatture per operazioni inesistenti a favore di numerose aziende operanti in svariati settori produttivi, tra cui la carpenteria metallica, le manutenzioni, la verniciatura, con l'unico scopo di permettere a queste ultime di evadere le imposte sui redditi e l'Iva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento