Cronaca

«Gemellaggio in vista tra Padova e Oxford»: l'annuncio corre su Facebook, con tanto di documento ufficiale

A svelare il progetto pubblicando la foto del documento congiunto è Arturo Lorenzoni, che usa la propria pagina sul popolare social network per aggiornare i suoi "seguaci"

«In questi giorni sono nella Città di Oxford per portare avanti un progetto importante. Ho incontrato il lord Mayor Colin Cook e abbiamo condiviso il desiderio di procedere con il gemellaggio tra le nostre Città e le nostre Università». Il vicesindaco Arturo Lorenzoni utilizza la propria pagina Facebook per annunciare una storica "unione" tra Padova e Oxford.

L'annuncio

Il vicesindaco giustifica così tale opportunità: «Oxford e Padova hanno molto in comune nella loro storia lunghissima, legata alla conoscenza e al trasferimento di questa nelle attività economiche e sociali. Procedere con il gemellaggio può aiutarci a lavorare insieme nella ricerca, nelle iniziative imprenditoriali e nelle politiche sociali. Anche Oxford sta indirizzando la propria economia nella direzione delle imprese della conoscenza, quelle realtà che utilizzano i risultati della ricerca per creare innovazione e valore in settori nuovi. I prossimi passi per il gemellaggio sono un passaggio in Consiglio Comunale per condividere il progetto e successivamente uno scambio di delegazioni per concordare i dettagli dell’operazione».

Il documento ufficiale

E il primo post viene seguito da un secondo ancor più importante, in quanto Lorenzoni pubblica la foto del documento ufficiale di "inizio delle trattative". Corredata da un commento entusiastico: «Passo ufficiale per costruire un legame saldo tra le città di Oxford e di Padova: la firma del documento congiunto che impegna le amministrazioni a risaldare le relazioni e ad attivare nuovi rapporti. Il processo continua, con convinzione!».

Lorenzoni Padova Oxford-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Gemellaggio in vista tra Padova e Oxford»: l'annuncio corre su Facebook, con tanto di documento ufficiale
PadovaOggi è in caricamento