Cronaca Via Roncà

Barboncino muore accanto alla padrona qualche istante dopo di lei

Gemma Giacomazzi, residente ad Onara di Tombolo, si è spenta a 94 anni, nella notte tra domenica e lunedì. Subito dopo di lei, anche il suo cane Cupido, ha chiuso gli occhi per sempre, tra lo stupore della famiglia

Un barboncino Toy

Un legame indissolubile, quello che legava Gemma Giacomazzi, 94 anni residente ad Onara di Tombolo in via Roncà, e il suo cagnolino, Cupido, un barboncino bianco di 15 anni, morti insieme, nel giro di pochi istanti, nella notte tra domenica e lunedì.

CUPIDO E GEMMA. La donna, vedova da quasi 50 anni, madre di tre figli, rimasti sempre vicino alla madre fino all'ultimo momento, negli ultimi due anni si era aggravata. Cupido, come riporta Il Mattino di Padova, aveva forse percepito che, questa volta, la sua anziana padroncina non si sarebbe ripresa. Come hanno raccontato stupiti i familiari della 94enne, da qualche tempo il cane aveva persino rifiutato il cibo, quasi come se si stesse lentamente lasciando andare, insieme a Gemma.

MUORE INSIEME ALLA SUA PADRONCINA. Era stata la nipote della donna a regalarle quel barboncino. Da allora, l'animale le era sempre rimasto accanto, quasi come a voler vegliare su di lei. Un "guardiano" fedele, fino alla fine. Così, quando quella notte la sua padrona ha esalato l'ultimo respiro, circondata dall'amore della sua famiglia, anche il cagnolino ha chiuso gli occhi per sempre, andandosene via con lei. Una storia inspiegabile, un affetto che emoziona, pur in un momento di dolore come quello vissuto dai familiari della donna, i cui funerali sono stati celebrati mercoledì scorso. Cupido, invece, è stato sepolto nel giardino di casa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barboncino muore accanto alla padrona qualche istante dopo di lei

PadovaOggi è in caricamento