Cronaca Arcella / Via Pietro Selvatico

Spara in strada dal balcone: la bravata del baby cecchino terrorizza i residenti

Di nascosto dai genitori un giovanissimo appassionato di softair si è improvvisato pistolero. In tanti lo hanno notato, mettendo in moto le autorità che lo hanno scovato

Segnalazioni alle forze dell'ordine, residenti preoccupati che si confidano durante un incontro con la consigliera Eleonora Mosco e, in serata, la conferma: è stato individuato il cecchino che sparava dal balcone.

L'allarme

La vicenda risale a domenica, il quartiere è quello dell'Arcella, ma pare che gli avvistamenti siano stati più di uno. Nella zona di via Selvatico qualcuno spara in strada dal terrazzo imbracciando un grosso fucile. Sembra un ragazzo e, a peggiorare la situazione, sotto casa si sta svolgendo una cena pubblica con decine di persone. Nessun ferito, ma tanta paura. Tanto che i residenti approfittano di un incontro organizzato dall'Opposizione per rendere esplicite le loro paure.

La foto shock

Giovedì la consigliera comunale Eleonora Mosco è all'Arcella per discutere i problemi del quartiere, in particolare di degrado e sicurezza in piazzale Azzurri d’Italia. Alla presenza dei cronisti, interviene una donna: “La situazione è sempre critica nelle vie meno centrali del quartiere, questo può innescare reazioni sconsiderate che non hanno nulla a che fare con le richieste di maggiore sicurezza che facciamo noi”. Il riferimento è esplicito, confermato da una fotografia scioccante. Un giovane italiano che dal balcone prende la mira con un fucile. “Credo sia un fucile che spara pallettoni, a vederlo può anche sembrare vero”, spiega la signora, che ha troppa paura per diffondere l'immagine. Teme ripercussioni: “La foto l’ha scattata domenica una persona che abita vicino al giovane in questione, non se la sente di darla alla stampa. Ha paura si possa risalire alla sua identità”.

Le indagini

Ai carabinieri sono arrivate diverse segnalazioni e venerdì pomeriggio il giallo ha trovato soluzione. Grazie alle testimonianze che descrivevano il giovane e il tipo di arma, sono risaliti a un 17enne con la passione per il softair. Quando hanno suonato alla porta lo studente è crollato e ha confessato la bravata. Domenica, senza dire nulla ai genitori, ha imbracciato un fucile da cecchino e sparato alcuni pallini di plastica in strada e nel giardino condominiale.

Le armi

In casa il giovane aveva un piccolo arsenale di armi e munizioni, perfette riproduzioni di quelle vere. Sono stati sequestrati due fucili, tre pistole e decine di munizioni in plastica. La pericolosa bravata non ha provocato danni né ferito nessuno, ma oltre a ricevere una bella lavata di capo il ragazzo è stato denunciato per getto pericoloso di cose.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spara in strada dal balcone: la bravata del baby cecchino terrorizza i residenti
PadovaOggi è in caricamento