menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blitz dei carabinieri negli studi privati e a casa del primario Favero

Le perquisizioni dei Nas in seguito all'esposto del direttore dell'Azienda ospedaliera Cestrone. Il professore di Implantologia direttore della Clinica odontoiatrica indagato perchè avrebbe "dirottato" pazienti dalle strutture pubbliche ai suoi ambulatori

Ad alcuni pazienti che si rivolgevano alla Clinica odontoiatrica dell'ospedale di Padova avrebbe consigliato di farsi curare, invece, in uno dei suoi tanti studi dentistici privati, garantendo parcelle particolarmente vantaggiose che poi in alcuni casi sarebbero risultate dei salassi.

AGGIORNAMENTO: Riassegnata la cattedra all'Università a Favero che presenta ricorso contro la sentenza di condanna in primo grado

L'ESPOSTO. Questa l'accusa mossa, attraverso un esposto firmato dal direttore dell'Azienda ospedaliera Adriano Cestrone, a Gian Antonio Favero, professore di Implantologia all'Università di Padova e direttore della clinica odontoiatrica, nonchè titolare della Clinica Favero, che conta numerosi ambulatori privati in particolare nel Nordest. A partire dall'esposto - scaturito a sua volta da un servizio di denuncia realizzato da Moreno Morello per "Striscia la notizia" - la magistratura ha avviato un'indagine per verificare la fondatezza delle accuse.

LE PERQUISIZIONI. Ieri mattina, i carabinieri dei Nas hanno perquisito la sede della Clinica odontoioatrica, l'abitazione a Padova di Favero e alcuni ambulatori della sua clinica privata per acquisire documentazione utile alle indagini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento