Tragedia a Montagnana, si spara per sbaglio nel suo mobilificio: trovato morto dal figlio

Il corpo senza vita di Giancarlo Massagrande è stato rinvenuto, nella tarda serata di martedì, all'interno del mobilificio "Fonte del mobile di Massagrande" di via Circonvallazione

Il mobilificio di Montagnana dove è accaduta la tragedia e la vittima

Tragedia, nella tarda serata di martedì, all'interno del mobilificio "Fonte del mobile di Massagrande" di Montagnana. Il figlio ventenne di Giancarlo Massagrande, 71 anni, residente nel comune padovano in via Picelli e socio dell'azienda di via Circonvallazione, ha rinvenuto, nel magazzino della ditta, il corpo senza vita del genitore, ferito mortalmente da un colpo di pistola.

IL RINVENIMENTO DEL CORPO. L'uomo si era allontanato da casa alle 7 del mattino, per non farvi più ritorno. La prolungata assenza del 71enne ha destato preoccupazione tra i familiari, che, in serata, si sono allarmati nel non vederlo rientrare. Poi la drammatica scoperta: il cadavere è stato rinvenuto in una stanza insonorizzata e imbottita, con all'interno due sagome; l'arma si trovava poco distante dal corpo.

LA RICOSTRUZIONE DELLA TRAGEDIA. Dai primi accertamenti dei carabinieri emergerebbe che la vittima, nella prima mattina, dopo essersi recata in una porzione del magazzino adibita a poligono realizzato artigianalmente, maneggiando la propria pistola Walter calibro 7,65, regolarmente denunciata, avrebbe fatto partire accidentalmente uno sparo che l'avrebbe colpita al al petto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

PROIETTILE "INCASTRATO". L'ipotesi è che Massagrande ritenesse di avere scaricato di tutti i colpi la pistola, ma che uno fosse in realtà rimasto incastrato. Sul posto i carabinieri di Este e Montagnana peri rilievi e i sanitari del Suem 118. La salma è stata messa a disposizione dell'autorità giudiziaria di Rovigo, nella persona del pubblico ministero di turno, Fabrizio Suriano. Sul corpo sarà disposta l'autopsia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «La nostra super Bubi ha guadagnato un passaggio per il Paradiso»: Lavinia ci ha lasciati

  • Due padovane in difficoltà lungo la Strada delle 52 Gallerie: interviene il soccorso alpino

  • Coronavirus, positivi 5 bambini del centro estivo e 8 ragazzi tornati dalla vacanza in Croazia

  • Violento schianto contro il palo della luce: guidatrice trasportata in ospedale

  • Mancato utilizzo della mascherina: chiusi per 5 giorni cinque bar della città

  • Coronavirus, positivo un 11enne che frequentava un centro estivo cittadino: tamponi a tappeto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento