Cronaca

Raccontò la sua lotta contro il cancro sul web Un'associazione in memoria di Giorgia Libero

Il fidanzato e la famiglia della 23enne di Casalserugo hanno deciso di fondare una Onlus per il sostegno di progetti finalizzati alla prevenzione e alla cura di patologie oncologiche

Giorgia Libero; il logo dell'associazione

Aveva utilizzato i profili social, Instagram e Facebook, per raccontare la sua malattia, la lotta contro il cancro che l'ha resa la "guerriera" del web, sostenuta da migliaia di followers che le sono rimasti vicino fino alla fine. Giorgia Libero è morta a fine agosto, stroncata dalla malattia, ma il suo ricordo resta vivo nelle persone che le hanno voluto bene e, in sua memoria, il fidanzato Federico Morandi e la famiglia della bella 23enne di Casalserugo hanno deciso di fondare un'associazione per il sostegno di progetti finalizzati alla prevenzione e alla cura di patologie oncologiche.

L'"ASSOCIAZIONE GIORGIA LIBERO". Federico ha annunciato l'iniziativa con queste parole:

Giorgia per tutti noi era il sole. Lo rappresentava davvero bene: il suo sorriso contagioso, i suoi occhi luminosi, il suo viso dolce e così espressivo, l'energia e la vitalità che uscivano dalle sue parole, oltre al coraggio dei suoi gesti e azioni, e il suo cuore così generoso e capace di donare amore capace di 'sconvolgere' e 'toccare' i cuori di tantissime persone come noi.

In questo logo è racchiuso tutto questo: un cuore carico di amore a forma di palloncino come quello che mi avevi
regalato tu per il mio trentesimo compleanno e come quello che ti ho voluto far arrivare lassù il giorno del mio ultimo bacio, un cuore che va al di là delle nuvole, illuminato dalla forza dei raggi del sole, a sostegno di coloro che si trovano in difficoltà e hanno bisogno di un aiuto concreto, ma anche a fare dell'informazione e della collaborazione la giusta prevenzione e cura.

Oggi il sole splende di più, perché, con lo sguardo rivolto lassù in cielo e l'emozione del cuore, possiamo dire che l'Associazione Giorgia Libero è realtà e ha bisogno di tutti noi per raggiungere e realizzare concretamente ciò che Lei ha tracciato e 'scolpito' nei nostri cuori e che grazie al vostro aiuto potrà continuare.

IL PRIMO EVENTO. Sabato 8 ottobre, dalle 16.30 alle 18.30 in piazza Cesarotto a Casalserugo, si svolgerà il primo evento promosso dalla onlus: una danza aperta a tutti "per percepire in sé la forza, la fierezza, la dignità ma anche la morbidezza, l’allegria e la gioia di vivere. Qualità che ci conducono a vivere una vita piena e ad arricchire chi e quanto ci circonda".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccontò la sua lotta contro il cancro sul web Un'associazione in memoria di Giorgia Libero

PadovaOggi è in caricamento