Cronaca

“Giornata nazionale della scienza” e "Business Game 2018": i due eventi

Tante idee ma anche tanto divertimento alla settima edizione della “Giornata nazionale della scienza”, l’evento organizzato da Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza e università di Padova. I risultati del Business Game

Tante idee ma anche tanto divertimento alla settima edizione della “Giornata nazionale della scienza”, l’evento organizzato da Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza e Università di Padova in occasione del grande appuntamento europeo dell’Unistem Day, che ha visto coinvolti 74 Atenei e Centri di ricerca di dieci Paesi. Ben 240 studenti, con i loro insegnanti, hanno affollato l’aula magna del Centro interdipartimentale Vallisneri, dove hanno potuto ascoltare “il fare scienza” di relatori universitari di altissimo profilo e di ambiti disciplinari diversi.

Giornata nazionale della scienza

In preparazione all’iniziativa, gli alunni delle classi terze, quarte e quinte dei licei scientifici E. Fermi e Curiel di Padova, Galileo Galilei di Selvazzano Dentro, e dei poli liceali degli Istituti superiori G.B. Ferrari di Este e Leon Battista Alberti di Abano Terme, hanno ideato e composto una canzone per spiegare un fenomeno a scelta in ambito biologico, ambientale o tecnologico. Diciotto i video pervenuti, interamente creati da gruppi di studenti o intere classi, di cui stamane è stato mostrato un estratto. Ad aggiudicarsi il miglior apprezzamento da parte degli organizzatori è stato il filmato sul tema dei vaccini, realizzato dagli studenti del Fermi. “I ragazzi hanno messo loro stessi in gioco e hanno espresso concetti basandosi sui fatti e sulle prove scientifiche”, ha motivato la coordinatrice, la dott.ssa Michela Pozzobon, responsabile del Laboratorio di Cellule Staminali e Medicina Rigenerativa all’interno di IRP. Per premiare il loro impegno, nel pomeriggio i vincitori hanno potuto partecipare ad attività di laboratorio al Campus di Biologia e Biomedicina "Fiore di Botta”, sotto la guida esperta di Natascia Tiso e Loriano Ballarin. Una menzione speciale è andata all’Istituto superiore L.B. Alberti di Abano per aver sottolineato un concetto molto importante nel ritornello della loro canzone sulla tecnologia: “Noi siamo umani, saremo per sempre umani”.

Business Game 2018

Contemporaneamete si è tenuto il Business Game 2018, hanno partecipato per la prima volta a questa competizione e si sono aggiudicate il primo posto quattro studentesse dell’ITC Pier Fortunato Calvi di Padova, che hanno trionfato oggi alla finale del Business Game “Crea la tua impresa” della LIUC – Università Cattaneo di Castellanza (VA). Il gioco, che consiste nella simulazione di un anno di vita di un’azienda, è un esempio di learning by doing, interattivo e innovativo, che offre agli studenti l’occasione per apprendere e applicare alcuni principi generali di funzionamento delle imprese. Nella prima fase, che ha avuto inizio nel mese di gennaio, gli studenti hanno giocato “in remoto”. In queste prime tre prove eliminatorie, gli studenti sono stati chiamati a mostrare capacità logiche, visione strategica e spirito di gruppo, come fossero dei veri manager. Presso la sede della LIUC, Università vocata alla formazione imprenditoriale con corsi di laurea in Economia Aziendale e Ingegneria Gestionale, si è tenuta la finalissima. I numeri confermano che gli studenti italiani hanno sempre più voglia di cimentarsi praticamente con la gestione di un’impresa, per quanto virtuale. In finale infatti sono arrivati circa 300 studenti, divisi in 50 squadre provenienti da 26 scuole. L’intera edizione ha coinvolto invece oltre 1.400 studenti, 272 squadre e 65 scuole. Al secondo posto nella finale si è piazzato l’IISS Insolera di Siracusa e al terzo l’Istituto Perlasca di Idro (BS).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Giornata nazionale della scienza” e "Business Game 2018": i due eventi

PadovaOggi è in caricamento