Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Scippi e scorribande nei parcheggi: giostrai padovani nella banda

Ci sono anche pregiudicati di due campi nomadi della provincia di Padova tra gli indagati ed 8 arrestati dalla polizia euganea per furti nei parcheggi di cimiteri, chiese, palestre, centri commerciali e scuole compiuti a bordo di scooter potenti muniti di dispositivi per nascondere le targhe

Mete privilegiate per mettere a segno i loro colpi erano i parcheggi di cimiteri, chiese, palestre, centri commerciali e scuole. Gli scippi e i furti venivano compiuti a bordo di potenti scooter muniti di dispositivi per nascondere le targhe.

BANDA DI GIOSTRAI. Autori delle scorribande che per mesi hanno interessato tutto il Veneto, dalle province di Padova, Treviso, Venezia, Rovigo e Vicenza, una banda di giostrai composta da pregiudicati legati tra loro da vincoli familiari e residenti in tre campi nomadi, due dei quali nel padovano.


INDAGINI E ARRESTI. In un campo è stata rinvenuta la refurtiva. Sono circa un centinaio i furti attribuiti ai giostrai. 8 le persone arrestate dalla polizia di Padova su ordine della procura euganea. Tra le persone colpite dalle misure richieste dal pm padovano Paola de Franceschi c'è anche una donna. Altri 5 giostrai sono indagati in stato di libertà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scippi e scorribande nei parcheggi: giostrai padovani nella banda

PadovaOggi è in caricamento