Sesta edizione di "Giro in giro per dire no alla droga" nel padovano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Anche quest'anno in occasione della giornata internazionale contro il consumo e il traffico illecito di droga, che si celebra il 26 giugno, è stato organizzato il sesto tour provinciale "Giro in Giro per Dire No alla Droga". Questo Tour vuole dar risalto alla giornata istituita dalle Nazioni Unite nel 1987 per ricordare l'importanza di costruire una comunità libera dal commercio e dall'uso della droga.
L'Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga ed il crimine - Unodc - decide ogni anno il tema portante di questa iniziativa e ogni volta il focus sono la salute e le conseguenze legate all'abuso di sostanze stupefacenti.

Il tour vuole anche sensibilizzare i cittadini attraverso incontri e distribuzioni massicce di semplici opuscoli illustrativi, atti ad informare i giovani. Finora il tour in bicicletta ha incontrato gli amministratori di 25 comuni della provincia di Padova.
Quest'anno inoltre i volontari dell'associazione "Mondo Libero dalla Droga" stanno presentando alcuni nuovi strumenti innovativi di prevenzione creati apposta per insegnanti ed educatori.

L'evento ha avuto inizio il 27 maggio alle 11 con partenza dalla sede della Provincia per poi dirigersi a Noventa Padovana, dove il sindaco Luigi Bisato ha accolto la delegazione davanti all'entrata del municipio, come ormai da tradizione, condividendo con il gruppo le idee e lo scopo dell'attività.
La delegazione ha poi proseguito il tour in bicicletta domenica 29 maggio, quando ha avuto l'onore di essere ricevuta a Loreggia dall'assessore allo sport Livio Genevin, a Camposampiero dall'assessore Carlo Gonzo e a Santa Giustina in Colle dal vicesindaco Gianluca Ruffato.

Il tour continuerà fino a settembre e coinvolgerà i comuni, esercizi pubblici, studenti insegnanti e cittadini di tutte le età, con una distribuzione complessiva stimata di 50mila opuscoli.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento