Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca

Giubileo, tutto pronto per l'apertura Porta della Misericordia al Santo

La cerimonia si svolgerà domenica 20 dicembre. Intanto è attivo il sito per i pellegrini, una sorta di hub che raccoglie tutte le informazioni utili per i devoti che vogliono intraprendere il proprio cammino giubilare

È tutto pronto in basilica di sant’Antonio a Padova per la solenne apertura della Porta della Misericordia di domenica 20 dicembre. Al rito di apertura, che inizia alle 10.45 sul sagrato, seguirà alle 11 la messa in basilica presieduta dal delegato pontificio, l’arcivescovo Giovanni Tonucci.

IL PORTALE DEL PELLEGRINO. Debutta sabato, invece, il sito di servizio per i pellegrini. Il portale dedicato è una sorta di hub che raccoglie tutte le informazioni utili per i devoti che vogliono intraprendere il proprio cammino giubilare al Santo. Dai servizi di accoglienza per i pellegrini, alle tappe del percorso giubilare, dall’abc del giubileo, con il significato dei diversi simboli e parole che caratterizzano l’anno santo, agli orari delle celebrazioni religiose. Collegandosi al sito, che verrà arricchito via via con news e video, è possibile, tra gli altri servizi, inviare anche la propria preghiera, che verrà affidata alla comunità dei frati della basilica di sant’Antonio, e scaricare un piccolo manuale per vivere bene il Giubileo della Misericordia.

LA PORTA DELLA MISERICORDIA. Ultimi ritocchi per l’allestimento della Porta della Misericordia sul lato nord della basilica. Sul portale sono stati posizionati i “sigilli”, due medaglioni in ricordo dell’Anno Santo 2016. La Porta Santa è inserita in una struttura coperta dove potranno sostare i pellegrini, mentre poco distante è in allestimento un box di accoglienza dove sarà possibile ritirare gratuitamente la guida al percorso giubilare al Santo, con le tappe del cammino penitenziale da seguire in basilica e le preghiere secondo le indicazioni stabilite per il Giubileo della Misericordia.

IL PERCORSO DEI PELLEGRINI AL SANTO. Per facilitare i pellegrini, il percorso all’interno del santuario antoniano è evidenziato da un nastro verde sul pavimento. Il cammino inizia con l’attraversamento della Porta della Misericordia. All’interno del santuario si snoda per tappe che toccheranno la tomba del Santo, per affidarsi a lui, la cappella della Madonna Mora e la cappella del Beato Luca Belludi, dove ci si potrà segnare con l’acqua benedetta, facendo memoria del battesimo, la cappella delle Reliquie, dov’è custodita la Lingua incorrotta del Santo. Usciti dalla basilica e attraversato il chiostro della Magnolia si potrà accedere alla Penitenzieria per il sacramento della riconciliazione. A questo punto, il pellegrino sarà pronto per rientrare nel santuario per la santa messa.

L'"ATTESTATO DEL PELLEGRINO". Al termine del percorso, il pellegrino si potrà recare nella sala accoglienza del "Messaggero di sant’Antonio" per ritirare gratuitamente il proprio “Attestato del Pellegrino” nell’edizione speciale per il Giubileo, insieme ad una riproduzione del grande affresco di Pietro Annigoni, custodito nella Penitenzieria, raffigurante la parabola del Padre Misericordioso, in ricordo del proprio Giubileo al Santo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giubileo, tutto pronto per l'apertura Porta della Misericordia al Santo
PadovaOggi è in caricamento