menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In foto, da sinistra: nonna Maria Zanon e nonno Giulio Tarcisio Antonello

In foto, da sinistra: nonna Maria Zanon e nonno Giulio Tarcisio Antonello

Auguri nonno Tarcisio, per i suoi 100 anni niente regali ma donazioni

Padovano, classe 1916, il centenario di Villa del Conte ha deciso di festeggiare con la sua famiglia questo traguardo importante e rinunciando ai regali per un gesto di solidarietà rivolto ai piccoli malati del reparto Oncoematologico pediatrico di Padova

Per il suo secolo di vita, Nonno Tarcisio ha deciso di radunare tutta la sua famiglia, oltre 50 parenti e l’intera contrada di Villa del Conte, via Guizze, dove è nato e dove risiede tutt’ora.

DONAZIONE. In questa bellissima occasione, il centenario ha deciso di rinunciare ai suoi regali di compleanno a favore di una donazione a Team for children onlus, pensando ai bambini che sono in cura nel reparto Oncoematologico pediatrico di Padova. Una scelta speciale per questo nonno che tanto ama i bambini.
 
CHI È. Giulio Tarcisio Antonello nasce in una casa di campagna nella pianura veneta 100 anni fa, esattamente il 13 settembre dell’anno 1916. Un bimbetto vispo con occhi e capelli scuri. Diventa grande insieme a papà, mamma, due fratelli e una sorella nella povertà della seconda guerra mondiale.

FAMIGLIA. Fu chiamato al fronte per ben due volte e sopravvisse. Poco prima dell’armistizio si trovava a casa in licenza e finalmente poté rimanere con la sua famiglia. A guerra finita incontra la donna della sua vita, Maria Zanon, che sposa il 7 novembre del 1946, proprio quest’anno festeggeranno i 70 anni di matrimonio, le nozze di ferro. Fiero papà di tre figli, due maschi e una femmina, diventa zio e nonno orgoglioso dei suoi sei nipoti: tre bambine e tre bambini, ora bisnonno felicissimo di ben cinque bisnipoti.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento