menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Arrivederci Giulio", chiesa gremita per l'addio al 15enne stroncato da crisi d'asma

Palloncini bianchi e uno striscione hanno accompagnato l'ultimo viaggio del giovane, morto improvvisamente giovedì notte a seguito di una violenta crisi respiratoria

Centinaia di persone e un'immensa commozione hanno accompagnato, lunedì, l'ultimo viaggio di Giulio Zangoni, lo studente di 15 anni morto improvvisamente giovedì notte a seguito di un violento attacco d'asma nella sua abitazione a San Giorgio delle Pertiche.

I FUNERALI. La chiesa ha cominciato a riempirsi già un'ora prima dell'inizio della cerimonia funebre. A stringersi al dolore della famiglia - papà Mario, mamma Sandra Massarotto e delle sorelle Ester di 22 ed Emma di 14 anni - tanti parenti, amici e conoscenti. C'erano i ragazzi del patronato, c'erano i compagni di scuola di Giulio, che voleva diventare chef e studiava all'istituto alberghiero Maffioli di Castelfranco. E, ancora, colleghi di lavoro dei genitori e tante altre persone che hanno voluto, con la loro presenza, omaggiare Giulio e stare accanto alla sua famiglia in questo momento d'angoscia.

"ARRIVEDERCI GIULIO". Parole di ringraziamento per la calorosa vicinanza sono arrivate da mamma Sandra: "Il nostro grande amore Giulio ora percorre strade diverse dalle nostre e da quelle che avevamo pensato - ha detto - grazie di esserci stati vicino, continuate a farlo". All'uscita dalla chiesa, uno striscione - "Arrivederci Giulio" - ha salutato il feretro, e, in volo, si sono levati tanti palloncini bianchi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento