menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Padova ricorda Mazzola e Giralucci Uccisi dalle Br il 17 giugno 1974

Si terrà questo pomeriggio alle 17 la cerimonia di commemorazione per l'anniversario della morte dei due militanti del Msi freddati dalle Brigate Rosse in via Zabarella

Erano le 10 del mattino del 17 giugno 1974, quando un commando di esponenti delle Brigate Rosse irruppe nella sede padovana del Movimento sociale italiano in via Zabarella freddando Graziano Giralucci, militante dell'Msi quasi trentenne, e Giuseppe Mazzola, un ex carabiniere in pensione che teneva la contabilità, entrambi casualmente presenti quella mattina nella sede del partito. Il giorno successivo le Brigate Rosse rivendicarono la paternità dell’assassinio tramite due volantini fatti ritrovare in una cabina telefonica a Padova e Milano, e in seguito con una telefonata alla redazione padovana de "Il Gazzettino". L’uccisione di Mazzola e Giralucci appartiene a uno dei periodi più bui e violenti della storia padovana, a 39 anni di distanza la città ricorda le due vittime, le prime ad essere uccise dalle Br.

LA COMMEMORAZIONE. Durante il momento di raccoglimento, che si svolgerà alle 17 di questo pomeriggio, ci sarà la deposizione di una corona di alloro in via Zabarella, alla presenza dell'assessore provinciale  alla Sicurezza Enrico Pavanetto, delle autorità cittadine, dei parenti e dei gonfaloni della Provincia, del Comune e dell’università di Padova.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento