menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il vescovo Cipolla sul pullman per la Gmg di Cracovia

Il vescovo Cipolla sul pullman per la Gmg di Cracovia

Gmg di Cracovia: anche il vescovo Cipolla con i 1540 giovani della Diocesi di Padova

Nel tardo pomeriggio di domenica 24 luglio, 22 pullman sono partiti per portare in Polonia i circa mille giovani del cosiddetto "viaggio corto" (altri 371 sono già in terra polacca da martedì 19 luglio e 111 si sono organizzati autonomamente)

Ora sono tutti in Polonia i 1540 giovani della Diocesi di Padova che, con il vescovo Claudio Cipolla, vivranno la Gmg di Cracovia insieme a decine di migliaia di coetanei provenienti da tutto il mondo.

LA PRIMA GMG DEL VESCOVO. Nel tardo pomeriggio di domenica 24 luglio, 22 pullman sono partiti da diverse zone della Diocesi per portare in Polonia i circa mille giovani del cosiddetto “viaggio corto” (altri 371 sono già in terra polacca da martedì 19 luglio e 111 si sono organizzati autonomamente). Il vescovo Claudio è partito da Vigonza insieme ad altri 47 partecipanti. È la sua “prima” Gmg, un’occasione dice "per familiarizzare ancora di più con il mondo giovanile" con la speranza che questi ragazzi e ragazze "vedano che è possibile essere cristiani. E che non è una ricerca che si fa da soli. Queste occasioni danno la possibilità di percepire la gioia di questo camminare insieme, la solidarietà con tanti altri, l’amicizia. Non si è da soli".

IL PROGRAMMA. Dopo un lungo viaggio, lunedì i “padovani” si sono ritrovati tutti a Cieszyn per celebrare insieme la messa, presieduta da monsignor Claudio Cipolla, e partire poi alla volta di Proszowice e Klimontov, le due località dove saranno sistemati in famiglie e alloggi per tutto il tempo. Martedì 26 luglio, a Cracovia vivranno la messa d’inizio della Gmg, mentre nei giorni di mercoledì 27, giovedì 28 e venerdì 29 luglio di mattina parteciperanno alle catechesi a Proszowice e Klimontov, mentre nei pomeriggi ci sarà la visita al santuario della Divina misericordia di Lagiewniki con il passaggio della porta santa, la visita ad Auschwitz, l’accoglienza di papa Francesco (giovedì 28), la via Crucis (venerdì 29) e la veglia sempre con il Papa (sabato 30) al parco di Blonia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Attualità

Perquisizioni e ostacoli alle Coop: il Dap "commissaria" il Due Palazzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento