menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Google Science Fair 2013: Luis Alessandro Guariento in finale

Lo studente 18enne di Montegrotto, con il suo progetto di cucina molecolare finalizzata a "mascherare" e far mangiare insetti anche in Occidente, è tra i 4 teenager italiani che l'azienda di Mountain View ha selezionato per le idee più innovative del mondo

Risolvere gran parte dei problemi del mondo, ambientali, economici, medici e umanitari quali la malnutrizione e la fame, "importando" in Occidente la cultura dell'entomofagia, l'alimentazione a base di insetti, attraverso la cucina "molecolare" che maschera al consumatore finale le sembianze delle oltre mille spiecie commestibili. Questo il progetto che ha portato uno studente 18enne di Montegrotto tra i 4 finalisti italiani del Google Science Fair, l'appuntamento con cui ogni anno l'azienda di Mountain View premia le idee più innovative che provengono dai teenager di tutto il mondo.

IL PROGETTO. Luis Alessandro Guariento si sta maturando al liceo scientifico Alberti di Abano. "Il progetto nasce dalla constatazione dei vantaggi dell'entomofagia per lo sviluppo e il benessere dell'umanità - spiega lo stesso giovane autore dello studio - È praticata dall'80% della popolazione mondiale (Asia, Africa, America latina). In Occidente la cultura in merito è di fatto scarsa e ostacolata nella sua diffusione da una mentalità chiusa, benché l'entomofagia possa rappresentare una soluzione concreta a innumerevoli problemi. Lo scopo del progetto è capire le difficoltà di introduzione dell'entomofagia in Occidente, e trovare un metodo per aiutare a superarle".

IL PRIMO PREMIO. Ora, i 15 giudici internazionali saranno chiamati a fare un’ulteriore selezione tra i 90 progetti raccolti a livello mondiale. Il 27 giugno ne rimarranno in corsa solo 15. I finalisti (tutti tra i 13 e i 18 anni) si contenderanno il primo premio che consisterà in un pacchetto contenente, tra i diversi benefit, un viaggio insieme al National Geographic alle Galapagos e una borsa di studio di 50mila dollari.

UNA PASSIONE TRAMANDATA DAL NONNO. "Il mio interesse per la scienza - raccolta Luis Alessandro - nasce sin da bambino quando mio nonno mi ha trasmesso la passione per le scienze naturali. In quel periodo credo di aver sviluppato una delle cose che più mi emozionano quando sono alle prese con le mie curiosità scientifiche: la meraviglia, lo stupore per qualunque cosa si trovi in natura. Il mio primo amore riguarda l'entomologia. A Montegrotto, dove esiste una delle prime Case delle Farfalle in Italia, qui ho passato gran parte del mio tempo ad osservare gli insetti e le più singolari specie animali provenienti da diverse parti del pianeta e che fortificano ad ogni visita il mio interesse per la natura. Ma il luogo dove mi trovo più a mio agio è il campo, dove prendo appunti sulle mie esplorazioni, fotografo e raccolgo i campioni più difficili da determinare e che esaminerò nel mio laboratorio artigianale allo stereomicroscopio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Este: esplode bombola di gas, un uomo ferito gravemente

  • Cronaca

    Auto investe pedone: la vittima è deceduta

  • Sport

    Cittadella, a Empoli è 1 a 1

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento