menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Graffiti, un "separatore molecolare" per pulire senza danni i monumenti

La soluzione chimica è già stata testata ed adottata per pulire gli interni dell'Air force one, l'aereo usato dal presidente degli Stati Uniti d'America per gli spostamenti transoceanici

La lotta a 360° del comune di Padova contro i graffiti e le scritte che imbrattano cartelli, muri e monumenti cittadini si avvale ora anche della tecnologia.

CRONISTORIA: La battaglia anti-writers del Comune

LA SOLUZIONE ARRIVA DALLA CHIMICA. Per ripulire, senza danneggiarlo, il patrimonio pubblico deturpato, l'amministrazione comunale ha deciso di prendere in considerazione la soluzione chimica proposta da un pool di tecnici tedeschi, già testata ed adottata per pulire gli interni dell'Air force one, l'aereo usato da presidente degli Stati Uniti d'America per gli spostamenti transoceanici. Si tratta di un separatore molecolare a base alcalina che è stato provato su alcune superfici alla presenza dell'assessore alle manutenzioni Andrea Micalizzi. "Ho voluto vedere con i miei occhi i tecnici al lavoro - ha spiegato Micalizzi - questa azione fa parte di una strategia più ampia che abbiamo messo in campo. Oltre alla repressione da parte delle forze dell'ordine verso chi imbratta i muri, ed alla pulizia per cui abbiamo stanziato a bilancio una cifra importante, abbiamo avviato un dialogo con i giovani che realizzano opere di street art".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento