Grandinata a Cadoneghe: Etra organizza interventi straordinari sul territorio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Spazzamento delle strade e delle piazze, interventi di raccolta dei rifiuti verde e ingombranti esposti dai cittadini davanti alle abitazioni, pulizia delle isole ecologiche e svuotamenti e aspirazione dell’acqua dei contenitori interrati dei rifiuti; sono questi gli interventi straordinari concordati con il Comune e messi in campo da Etra nei giorni immediatamente successivi alla straordinaria grandinata che ha colpito il territorio comunale di Cadoneghe.

SERVIZI STRAORDINARI. Per venire incontro ai cittadini, Etra ha messo in campo le risorse necessarie per offrire servizi integrativi per la raccolta di particolari categorie di rifiuti: gli inerti e l’eternit. "Gli inerti derivanti dai danni della grandinata potranno essere conferiti gratuitamente utilizzando il servizio porta a porta, previa chiamata al nostro Numero Verde - spiega Andrea Levorato, presidente di Etra -. Per quanto riguarda l’eternit, invece, Etra offre un contributo pari al 60% della spesa di smaltimento, fino a un massimo di 605 euro, sempre naturalmente che le lastre siano state danneggiate dalla grandine".

PULIZIA STRADE. L’intervento di spazzamento ha impiegato una spazzatrice e un addetto con soffiatore. In totale sono state effettuate oltre dieci uscite nella scorsa settimana, con una raccolta che ha superato le dieci tonnellate di materiale. In particolare, si è intervenuti nelle frazioni di Cadoneghe vecchia, Mejaniga e Bragni, quelle maggiormente colpite dall’evento. Nella giornata di sabato si è provveduto ad effettuare il servizio di spazzamento ordinario settimanale, come da programma concordato nel Piano Finanziario 2017 con il Comune, con l'integrazione però di diverse vie in aggiunta ancora interessate dalla presenza di fogliame.

RACCOLTA RIFIUTI. Per quanto riguarda il recupero straordinario rifiuti, per tutta la settimana dal 21 al 26, compreso il sabato, sono stati impegnati diversi equipaggi composti da personale qualificato e mezzi idonei all’asporto dei rifiuti a supporto delle risorse normalmente in servizio. Hanno raccolto rifiuti ingombranti ed il verde, abbandonati nelle isole ecologiche o esposti dai cittadini su suolo pubblico davanti alle abitazioni, come concordato con il Comune. È stato fatto un passaggio anche lunedì 28 per raccogliere il verde esposto e per effettuare gli interventi prenotati su chiamata telefonica da parte dei cittadini.

ALTRI INTERVENTI. La situazione viene tenuta monitorata costantemente ed Etra è in contatto con il Comune per raccogliere le segnalazioni degli utenti. Infine, sono stati fatti interventi di pulizia delle aree delle isole ecologiche e di svuotamento dei contenitori interrati. In particolare nelle vie Manin, Leopardi, Franco e Carducci sono stati attivati anche interventi di manutenzione straordinaria effettuati con canaljet e il mezzo svuota campane. Questo per permettere il ripristino della normale funzionalità compromessa delle abbondanti piogge che avevano determinato il riempimento di acqua delle buche in cui sono alloggiati i contenitori interrati.

AFFLUENZA ALL'ECOCENTRO. File interminabili si sono registrate all’Ecocentro intercomunale che serve i comuni di Cadoneghe e Campodarsego. Code tipiche della fine dell’estate, ma particolarmente significative in questi giorni. "I conferimenti sono raddoppiati in questa settimana - conclude Levorato -. L’Ecocentro è aperto nei pomeriggi di martedì e giovedì e sabato la mattina e il pomeriggio. Ad oggi abbiamo solo il dato di martedì 22 agosto, che dà la misura dell’eccezionalità dell’evento: sono stati registrati 153 conferimenti da parte di cittadini di Cadoneghe, in prevalenza verde ed ingombranti. Il corrispondente martedì dello scorso anno, il 23 agosto, i conferimenti sono stati meno della metà: 77".

Torna su
PadovaOggi è in caricamento